X Factor 12: Lodo de Lo Stato Sociale subentra ad Asia Argento

In queste ultime settimane, tante se ne sono dette: molti sembravano essere i papabili nomi per la sostituzione di Asia Argento dopo lo scandalo che l’ha coinvolta (e del quale ci asteniamo di parlare). L’unica cosa che ci sentiamo di dire, è che a noi Asia piaceva molto come giudice, ma è chiaro che prima di ogni altra cosa, vada fatta luce sulla sua posizione riguardo quanto è accaduto.

Tante le ipotesi che erano state fatte sul possibile sostituto, tra le quali spiccava il nome dell’ex giudice ed ex compagno della stessa Asia, Morgan. Noi di MIC abbiamo atteso a pubblicare la notizia, evitando di aggiungere fumo al polverone delle ultime settimane, finché non ci è pervenuta la comunicazione ufficiale su chi prenderà il posto di Asia.

Sky Uno ha scelto Lodovico Guenzi, il frontman de Lo Stato Sociale, che aveva presenziato come “quinto giudice” alla terza puntata di Auduzioni di quest’anno.

Con un post su Facebook sulla pagina di X Factor Italia e con un articolo sul sito di Sky Uno, l’annuncio è stato ufficializzato.

A partire dai Live, in diretta dal prossimo 25 Ottobre su Sky Uno, sarà quindi Lodovico il quarto giudice di X Factor 12, accanto a Mara Maionchi, Manuel Agnelli e Fedez.

I fan de Lo Stato Sociale non hanno preso molto bene la notizia, perché il gruppo, ha criticato più volte il Talent Show, anche nei testi di alcuni loro brani.

Non spetta a noi giudicare; ciò che conta è che la categoria scelta da Asia e guidata ora da Lodo (che scopriremo nella prossima puntata di Bootcamp, in onda giovedì 11 Ottobre), possa contare sulla competenza del proprio giudice e, su questo, non c’è dubbio che Lodo si adatti perfettamente al compito che X Factor gli ha assegnato.

Di seguito, il post su Instagram del leader de Lo Stato Sociale per confermare la notizia:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Quello come giudice è l’unico provino che avrei potuto passare ad x factor. A 22 anni ho visto Morgan in tv rispondere a una ragazza che rifiutava un giudizio negativo sostenendo di saper cantare. Lui rispose: vedi, tu canti meglio di Lou Reed… ma io preferisco Lou Reed. Credo di essermi appassionato di musica in quel momento, e credo che quello sia il motivo per cui alla fine ho passato sei anni sui palchi. L’idea che ci siano tante strade per far arrivare la propria voce, bella o brutta, al cuore della gente mi fa sentire libero. X factor è una strada molto veloce, molto pericolosa ma molto illuminata, attraversata da ragazzi che hanno grande talento e la P da neopatentati al vetro. Spero li aiuti avere accanto uno che alle autostrade ci è arrivato dopo provinciali, statali e sentieri sconosciuti. Che poi nella realtà io non ho la patente, ma mi piaceva la metafora. Da sempre la nostra vocazione è portare un’alterità nel sistema, non fare gli eremiti che parlano solo “a chi se lo merita”. Dai baretti ai palasport, dalle radio locali a Sanremo, se sai chi sei puoi andare ovunque. Senza smettere di indagare i paradossi che il voler parlare liberamente ma al contempo a tanta gente porta con sè, come quando scrissi tre anni fa nasci rockstar muori giudice a un talent show. È uno dei miei pezzi preferiti e non se l’è cagato nessuno, ora spero diventi un po’ più famoso. Credo che Asia sia stata bravissima e ho la fortuna di ereditare una squadra splendida scelta da lei, e qualsiasi cosa succeda di buono rimarrà fondamentalmente merito suo. Il grazie più grande va ad albi, bebo, carota e Checco, la mia band, i miei amici, che anche in questo caso mi hanno sostenuto. Si comincia, siate con me. Sarà bello. @xfactoritalia #speriamobene #lostatosociale

Un post condiviso da Lodo Guenzi (@influguenzer) in data:

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi