X Factor 12: la quarta puntata di Audizioni

Anche quest’anno, la fase iniziale di uno del talent show più seguiti, si è conclusa.

Ieri sera, su Sky Uno (canale 108 di Sky ed 11 o 311 del Digitale Terrestre), è stata mandata in onda la quarta ed ultima puntata della frase preliminare, che consente agli artisti selezionati, di accedere a quella successiva (Bootcamp).

Vediamo insieme com’è andata.

La puntata si apre con una band tutta al femminile: sono le SwipeUp, che propongono una loro interpretazione cantata e ballata di “Treasure” di Bruno Mars. Arrivano immediati i si di Fedez e di Mara Maionchi, seguiti da quello di Manuel Agnelli. L’unico no è quello di Asia Argento, ma con 3 approvazioni, le ragazze volano ai Bootcamp.

E’ il momento di Simone (Antonio) Cheri, un ragazzo di origini sarde molto timido, accompagnato dalla sorella e dal coinquilino. Dal dietro le quinte afferma che canta “perchè è l’unica cosa che sa fare bene” e che, quando sale su un palco, si trasforma, lasciando alle spalle timidezza ed ansie. Il giovane porta un inedito, cantando e suonando al pianoforte, dal titolo “L’Artista”. Il brano racconta la “maschera” che un artista può indossare, gli autoelogi di cui si può “vestire” e quello che, in solitudine, realmente sente e pensa di se stesso… Giudici e pubblico rimangono stupefatti dalla bravura del 22enne, che riesce, con la sua performance, a coniugare autoironia ed analisi profonda di sentimenti ed emozioni. Asia ha i brividi per la performance di Simone, a Manuel ricorda molto lo stile di Enzo Jannacci (“solo che lui è intonato”, dice), e si complimenta con il ragazzo: “sei il classico esempio del fatto che i muscoli non servono per suonare il pianoforte e per cantare: sono stupefatto”. 4 si per Simone!

E’in arrivo una carrellata di si: si per il rapper  Naicok Nay Fuentes (che a noi di MIC sembrava familiare, infatti partecipò a “The Voice of Italy” nel 2014, ma fu eliminato alle prime selezioni), che canta “Cara Italia” di Ghali in spagnolo, come omaggio al nostro Paese nella sua lingua madre; si per Matteo Arua Novembre con il suo inedito “Tndr” e si per Gilles Yahfa, sempre con un inedito, dal titolo “Oklm”.

Dopo tre brani trap, ne arriva sul palco un altro. E’il momento di Simona De Bartolo, in arte Simon. Sarda di 37 anni, dopo aver interpretato cover per anni, ha deciso di iniziare a scrivere pezzi suoi, sotto consiglio di Mara Maionchi, alla quale aveva presentato, tramite YouTube, i suoi lavori, e Mara, sempre disponibilissima con tutti (“E’ il mio lavoro!” afferma, ma non tutti hanno la sua stessa disponibilità), le aveva risposto di non poterla valutare sulle cover. Simona decide quindi di scrivere il suo primo inedito, “Acqua” e lo propone ad X Factor. Tra “licenze poetiche” e l’esibizione che non colpisce affatto i giudici, entra a dar supporto a Simona il suo fidanzato. Ma i giudici restano del loro parere e sono 4 no per la concorrente.

Il prossimo ad esibirsi è un ragazzo di 22 anni, che canta e suona la chitarra da autodidatta. Pierfrancesco Criscitiello, in arte Piero, ha 22 anni. Porta la sua interpretazione di “Can I Be Him” di James Arthur. Pubblico e giuria sono estremamente colpiti; l’unico titubante è Manuel, che dice :“è dall’anno scorso che sento ragazzini con la chitarra che propongono questo tipo di cose, è veramente preoccupante che ci sia tanta piattezza creativa, questo tipo di cose mi ha un po’ saturato…” I suoi colleghi e la platea restano con il fiato sospeso e Manuel termina con un “…però tu sei troppo bravo!”. Fedez aggiunge: “se questa è una premessa, è una buona premessa!”. 4 si per Piero!

Altri si in arrivo: si per Valeria Romitelli con “Seven Nation Army” dei White Stripes; si per Akira Manera con “Maniac” di Michael Sembello; si per Alessia Gerardi con il suo inedito “Universi artificiali” e si per Alessio Selvaggio con la sua interpretazione di “Feeling Good” di Michael Bublè.

Una ricarica di energia è pronta a salire sul palco! Lei è Laura Annarita Rampini, una 54enne frizzantissima e piena di entusiasmo. Canta “The best”, uno dei grandi successi della magnifica Tina Turner. Pubblico e giuria si divertono cantando e ballando con Laura, ma…il divertimento è appena iniziato! Alessandro Cattelan è nel backstage con il marito di Laura, Giancarlo, anche lui cantante. Fedez invita l’uomo a salire sul palco con la moglie ed ha inizio una serie di divertentissimi scambi di battute! Giancarlo fa anche sentire il suo canto per supportare la moglie. Per Fedez è si, ma solo se la coppia si esibisce insieme; si anche da parte degli altri 3 giudici! Laura (e Giancarlo), passano le Audizioni con 4 si!

È ora il turno di una band, gli In The Loop; coppia nella musica e coppia nella vita. Reinterpretano con un sound electro e ben elaborato, “Tu si na cosa grande” di Domenico Modugno, mantenendo però fede alla melodia originale del capolavoro del grandissimo maestro. “Una scelta molto rischiosa”, è stato il primo pensiero di giudici e pubblico, ma è anche quello che dicono gli stessi ragazzi. A differenza di tante cover mal riuscite, che si discostano troppo dall’originale senza trovare una propria anima, gli In The Loop stupiscono tutti: la voce della cantante è armoniosa, delicata e molto intonata, e l’abilità del musicista è eccellente. Standing ovation da parte del pubblico e 4 si dai giudici!

Dopo Ludo degli Stato Sociale e Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti, chi sarà l’ospite, il quinto giudice, per questa serata? E’ un artista indie-alternative, in grado di spopolare con i suoi brani originali, pur essendo molto riservato (tanto che agli inizi della sua carriera, non voleva farsi vedere ed appariva sfocato in tutte le foto). Stiamo parlando di Gazzelle!

Dopo il suo arrivo, che occupa la quinta sedia al tavolo dei giudici, sale sul palco una ragazza, che, caso vuole, è anche una fan del cantautore romano. Si chiama Beatrice Tommasi, porta, accompagnata dalla chitarra,“Hips don’t lie” di Shakira. Questa performance dona un sound tutto nuovo al brano, che non convince particolarmente Mara Maionchi. Manuel Agnelli dice a Beatrice: “sei bravina, ma non diversissima da cose già sentite qui”. Arrivano però anche i complimenti! Ad Asia l’esibizione è piaciuta tantissimo e ringrazia la ragazza per aver dato un colore ed uno stile diverso e personale al brano. L’esibizione è piaciuta molto anche a Gazzelle, che non tarda a farlo sapere a Beatrice . Per Fedez, l’artista è brava, ma non ancora pronta per i Live Show. E’ il momento di votare: Mara da fiducia alla ragazza e le dice si, Manuel mantiene la sua perplessità e vota con un no, Asia non ha dubbi e vota si, e Fedez…. “spero che tu possa arrivare a un Live un giorno con ospite Gazzelle… e quindi ti dico sì!”. 3 si per Beatrice e la ragazza passa alla fase successiva di X Factor!

E’ora il momento di un producer, Matteo Costanzo, che, fino ad ora, ha dedicato il suo tempo alla musica degli altri (il suo ultimo lavoro è stato per “Peter Pan” di Ultimo). Ora vuole mettere se stesso davanti a tutti e porta ad X Factor il suo inedito “Nessuno mi sente”, scritto in un periodo difficile della sua vita, dopo lo scioglimento della sua precedente band e la rottura con l’ex fidanzata, che l’ha portato a mettere nero su bianco tutte le sue emozioni, trascorrendo anche un periodo di tempo a contatto solo con se stesso, nel deserto. La sua esibizione colpisce positivamente giuria e pubblico. Asia lo definisce un vero performer! 4 si per Matteo (5, con quello di Gazzelle)!

Gazzelle saluta tutti ed esce dallo studio. Il palco è pronto ad accogliere un nuovo concorrente, anzi, una nuova concorrente. E’ Giulia Licciardello, che, di bianco vestita e con un fare posato e delicato, afferma di ascoltare musica rock e metal e di aver portato, per la sua esibizione, “Higway To Hell” degli AC/DC. I giudici sono un pò perplessi da questa scelta, ma appena Gulia inizia a cantare, le perplessità lasciano spazio all’approvazione! 4 si per Giulia!

Dopo tanti si, ecco arrivare alcuni no: no per Grazia Maria Casciana e la sua versione a cappella di “Let It Be” dei Beatles; no per Eliseo Betrò con il suo inedito “Pericolo generico” e no per Massimo Boscaini che canta “My Way” di Frank Sinatra.

Pronta a salire sul palco, c’è Ilenia Bentrovato, una cantuatrice di 27 anni che decide di portare ad X Factor un mush up: “Chandelier” di Sia e “Pensiero Stupendo” di Patty Pravo. I giudici concordano sul mash up un po’ azzardato e poco riuscito, ma Ilenia ha un timbro eccezionale e molto riconoscibile: 4 si per lei!

Il prossimo artista è un busker (un “artista di strada”): si chiama Facundo Gaston Gordillo, Argentino cresciuto in Italia, che, accompagnato dalla sua chitarra, propone un suo inedito scritto in inglese, “All Above”. Manuel rimane catturato dall’esibizione del ragazzo, riconoscendo in lui qualcosa che richiama alla mente Neil Young ed i Simon & Garfunkel. Uno stile vintage, ma allo stesso tempo “fresco”, e, soprattutto, una voce riconoscibile. “Finalmente una voce che si distingue, riconoscibile, avevamo bisogno di te”, aggiunge Manuel e Fedez concorda pienamente con il suo collega. 4 si per Gaston!

E’ il turno di Giorgia Bertolani, in arte Joey Funboy, una ragazza che, 4 anni fa, aveva già partecipato ad X Factor, fermandosi però agli Home Visit. Interpreta il suo inedito “Non vi sopporto”, scritto in un momento particolarmente difficile della sua vita. Mara la trova “particolare”, Fedez crede che debba affinare la scrittura, Asia è positivamente colpita dal testo e le dice: “mi piace la tua incazzatura, mi hai dato grinta”! A Manuel, l’esibizione è piaciuta tanto: “si sente che hai vissuto queste cose, sei molto interessante!”. Arrivano i si di Manuel, di Asia e di Mara; Fedez, invece, le dice no, perché secondo il suo parere, “non è un’esibizione meritevole di 4 si”. Ma con 3 sì, Joey Funboy passa alla fase successiva di X Factor!

Altri si in arrivo per due band: i Respiro, che con il loro violino, cantano e suonano in maniera originale e molto ben riuscita, “Amandoti” di Gianna Nannini e si per i Moiné, che convincono tutti con il loro inedito “Fall”.

L’ultima puntata delle Audizioni termina con un’esibizione meravigliosa, quella dei BowLand, una band composta da due ragazzi ed una ragazza, tutti iraniani, che vivono a Firenze. I BowLand creano la loro musica in maniera molto originale, disegnando con i suoni. Portano sul palco di X Factor una versione completamente rivisitata di “Get Busy” di Sean Paul. L’assoluta originalità e particolarità del sound, e la voce magnetica della cantante, ipnotizzano e rapiscono pubblico e giudici. Per Fedez, l’esibizione della band è il “come si dovrebbe portare una cover” ad X Factor. 4 si senza alcun dubbio per i ragazzi!

Uno spettacolo strepitoso per chiudere la quarta ed ultima puntata di Audizioni di #XF12, che torna giovedì prossimo con la prima puntata di Bootcamp.

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi