X Factor 12: la terza puntata di Auduzioni

Ieri sera è stata mandata in onda – sul canale 108 di Sky (Sky Uno), e sui canali 11 o 311 del Digitale Terrestre -, la terza puntata di X Factor 2018.

Dopo l’arrivo frizzante del conduttore Alessandro Cattelan, entrano in studio i 4 giudici e la puntata può prendere il via.

Il primo concorrente è una ragazza di diciassette anni, Helena Russo, cresciuta in un piccolo paesino del Sud, che si definisce strana. “Sono un’apparizione sia divina che terrificante”, dice dal dietro le quinte, ma, appena arriva sul palco e prende in mano il microfono, interpretando “Strange” (guarda caso!), di LP, i giudici rimangono spiazzati dalla sua presenza scenica e, soprattutto, dalla sua voce potentissima. Anche questa terza puntata di Audizioni, inizia con 4 si!

Dopo Helena, si presenta un ragazzo con la chitarra, il cui sguardo, molto intenso ed espressivo, ricorda qualcuno…Si presenta: si chiama Leo Gassmann ed è figlio di Alessandro ed il nipote del grande Vittorio Gassmann. Propone un suo inedito scritto in lingua inglese, intitolato “Freedom”. Si ritiene molto fortunato ad essere cresciuto in una famiglia che gli ha mostrato ed insegnato “le cose belle della vita”, ma dentro ha un’ eco, una sua personalità che vuole far emergere e con l’interpretazione del suo brano, conferma che “buon sangue non mente”! Fedez gli dice: “Il me di 3/4 anni fa ti avrebbe valutato con pregiudizio, ma ora mi rendo conto che è difficile far valere la propria persona e personalità con il tuo cognome, già il tuo esporti ti fa onore!”. E sono 4 si anche per Leo.

Il primo gruppo della serata è pronto a salire sul palco: loro sono i Carousel 47 e portano un brano di uno dei pilastri della scena rap italiana: “Estate dimmerda”, di Salmo. La difficoltà di queste scelte, di portare brani che suonano credibili solo dal loro interprete originario, è quella di risultare una copia sbiadita, un clone. Ma la band riesce a fare sua la canzone, dando un’interpretazione energica grintosa, ma comunque molto personale. Riescono a convincere tre giudici su 4; Asia è l’unica a dire di no. Ma con questo risultato, i ragazzi passano comunque il turno!

Arrivano i primi no: no per Nicholas Zaramella (in arte Nick Zara) e la sua interpretazione di “These days” dei Rudimental; no per gli Outcasters che ci provano con “Walking on a Dream” degli Empire of The Sun. No anche per Michela Barbieri, in arte Ma Michelle, che con il suo inedito “Pussy Power”, che definisce il “mantra della rivalsa delle donne”, prova a convincere la giuria, ma l’unico si che riceve è quello di Mara, che non basta per accedere alle fasi successive.

Anche questa settimana, come la scorsa, si aggiunge una sedia al tavolo dei giudici: la scorsa settimana l’ospite era Lodo de Lo Stato Sociale, ieri sera è stata la volta di…Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti!

Arrivano sul palco tre ragazze: una cinese, una coreana ed una giapponese. Loro sono le Limikiara e cantano “Sarà perchè ti amo” dei Ricchi e Poveri. I giudici domandano il motivo della scelta di portare questo brano e la loro risposta è “perchè l’Italia è il Paese dell’amore!” Manuel e Fedez votano con un si, ma il no di Asia e Mara non consente alle ragazze di passare alla fase seguente.

Il prossimo concorrente si chiama Matteo Cavallari che porta un brano, il cui titolo, fa subito sorridere Tommaso: “il paradiso è sold out”. Paradiso è il cognome di Tommaso e, “Sold Out”, è un brano della sua band, i Thegiornalisti. 4 no per Matteo.

Sul palco arriva una vera bomba. Lei è Naomi Rivieccio, un Soprano, laureata in canto lirico al Conservatorio. I giudici all’inizio sono titubanti, perché solitamente, chi ha studiato per molto tempo canto lirico, tende a riproporlo anche in altri generi musicali. Ma non appena Naomi inizia a cantare “Bang Bang” di Jessie J., la loro titubanza diventa immediatamente stupore e meraviglia: l’energia, la potenza, lo stile e la presenza scenica della ragazza, unite alla sua tecnica vocale perfetta, la rendono un’artista veramente completa. 4 si convintissimi da parte della giuria.

Un altro giovane artista è pronto ad esibirsi: si chiama Riccardo Marcogliano, arriva da Napoli e presenta un brano che è una pietra miliare della Canzone non solo napoletana, ma nazionale: “Napulé” di Pino Daniele. Anche in questo caso, il rischio di passare per un clone scolorito è molto molto alto. Ma l’interpretazione di Riccardo è da brivido, tanto che, Manuel Agnelli, gli dice “Non ho origini napoletane, ma sentendoti cantare avrei voluto averle”. Complimenti da parte di tutti per il giovane ed, ovviamente, 4 si!

In arrivo una carrellata di si: 4 si per Anita Guarino che interpreta “Whole Lotta Love” dei Led Zeppelin; 4 si per Edy Maria Delcane  che canta “High Hopes” di Kodaline e 4 si per Deborah Zappia che con “Alive” di Sia dimostra di avere una voce di cui X Factor ha bisogno.

Sul placo si presenta un’animatrice di villaggi turistici molto simpatica ed energica: si chiama Silvia Setaro e porta un suo inedito dance: “Syma Dance”. Simpatia a parte, un solo si da Fedez.

Altre tre band stanno per arrivare: i Kafka sui pattini, che si esibiscono nel loro inedito “GoK Art” ed ottengono il si da Mara, Asia e Fedez (ed il solito no di “incoraggiamento” da Manuel Agnelli); i Bagles and Wine, che cantano “La verità” di Brunori Sas ed ottengono 4 si e gli Inquietude, con il loro inedito “Dove siamo stati bene”: anche per loro, 4 si.

Pronta sul palco, c’è Ilaria Pieri che, con la sua chitarra, interpreta “Ridiculous Thoughts”, brano cantato dalla voce della leader dei The Cranberries, Dolores O’Riordan, prematuramente scomparsa.
Inizialmente i giudici si dimostrano un po’ perplessi, ad eccezione di Fedez che considera l’artista “una delle più interessanti della sua categoria”! Mara Maionchi decide di dar fiducia a Fedez ed opta anche lei per il si, così come Manuel Agnelli, che decide di dar fiducia all’artista. Si anche da Asia.

E’ora  il momento di un “performer”. Si chiama Raffaele Buffoni, che canta e balla “Super bass” di Nicky Minaj, ma non convince i giudici. No anche per Santina Parisicon con il suo inedito “Gyal Wine” ed Angelo Cattolico con “Buzzin” di Mann.

L’ultimo concorrente della serata è un ragazzo che vuole vincere X Factor per rendere orgogliosi i suoi genitori e farli piangere di gioia e non di delusione, come spesso è accaduto fin ora. Non si ritiene un cattivo figlio, ma è consapevole di aver dato alcuni dispiaceri alla sua famiglia e vuole rimediare, rendendola fiera di lui. Si chiama Federico Orecchia, in arte Boro Boro, e presenta un suo inedito, “Rapper Gamberetti”. Il testo del brano, la timbrica di Federico, il suo flow e la sua presenza scenica, convincono tutti e 4 i giudici.

Anche questa terza puntata di Audizioni, si apre e si chiude con 4 si!

#XF12 da appuntamento a tutti giovedì prossimo, con la quarta ed ultima puntata di Audizioni, alla quale seguiranno due puntate di Boot Camp, una di Home Visit e poi, finalmente, i Live Show!

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi