Lolita: “Non vedo l’ora di condividere con voi i miei progetti per il futuro”

Dopo l’esperienza a The Voice of Italy, Lolita è approdata sul mercato discografico con un primo omonimo singolo,”Lolita (Atto I)” , a cui hanno fatto seguito , “V x Vendetta (Atto II)“, “Luna Park (Intervallo)” (qui il nostro articolo) ed il più recente “Dolores (Atto III)” (vedi qui).

Ieri abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con questa giovane artista, originale e talentuosa, che ci ha raccontato i suoi sogni, le sue aspettative ed i progetti per il futuro; un futuro all’insegna della Musica.

Lolita – Intervista.

Ciao Lolita, grazie per questa chiacchierata. Il tuo percorso recente vede una serie di pubblicazioni in una forma quasi teatrale. In questo percorso, “Dolores” è il Terzo Atto. Come mai questa scelta? Ci saranno altri Atti?

Ciao e grazie a voi! La scelta di un percorso per Atti è artistica: stiamo raccontando una storia ed in un certo senso, molteplici sfaccettature e stati emotivi. Per ora “Dolores” dovrebbe essere l’ultimo, ma non è ancora detto.

Tre canzoni che sintetizzano le tue ispirazioni musicali per “Dolores”?

Non so se ci siano tre canzoni che abbiano ispirato “Dolores” in particolare, o forse, più semplicemente, tutto il percorso in sé. Mi vengono in mente comunque “High by the Beach” di Lana del Rey, “Te Amo” di Rihanna e “We Might Be Dead By Tomorrow” di Soko.

Cosa lega e cosa differenzia “Dolores” rispetto al singolo precedente, “Luna Park”?

“Luna Park” è stato un “intervallo” tra gli Atti, perché ha un mood molto sognante, intimo e dolce. Anche “Dolores”, nonostante abbia scelte stilistiche più ricercate, è molto intima ed in questo un po’ tutti i miei brani si somigliano, sotto la superficie.

C’è in cantiere un disco o nuovi singoli? Cosa dobbiamo aspettarci dai prossimi mesi?

Ho lavorato ad un album in questi mesi e sono successe moltissime cose nelle ultime settimane. Non vedo l’ora di poterle condividere; per adesso vi lascio immaginare.

 

Si ringraziano Lolita e, come sempre, l’Ufficio Stampa Astarte.

Potrebbe interessarti ...