ElleBlack: “Anche durante dei periodi bui si può tornare a sorridere e ad apprezzare realmente la vita”

Lo scorso 15 Giugno è uscito “Hangover Vibes” (Top Records), il nuovo singolo di ElleBlack (nome d’arte di Luigi Orlando) in collaborazione con Raja e Notjerk di cui vi abbiamo parlato in questo articolo.

In occasione della pubblicazione del brano, abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con ElleBlack; questa, la nostra intervista.

ElleBlack – Intervista.

Ciao Luigi! Hai scritto il tuo primo album a soli 12 anni ed ora hai quasi raggiunto la maggiore età. Alla crescita anagrafica è corrisposto anche un cambiamento nel tuo modo di scrivere?

Assolutamente si! E non è cambiato solo il mio modo di scrivere, ma anche il mio approccio alla musica stessa, alla mia musica. Ogni singolo anno che passa riesce a farti aprire gli occhi, ad esempio prima per scrivere un brano partivo dalla sua strumentale, convinto che un testo partisse di li, ma con il tempo, ho sviluppato una concezione opposta, capendo che solo grazie a questo processo riuscivo a dar maggiore peso a ciò che cantavo.

“Hangover Vibes”, il tuo nuovo singolo, è stato scritto durante il periodo di quarantena. Qual è il messaggio della canzone?

Il messaggio che voglio lanciare con questo brano è lo stesso che mi ha lasciato questo triste periodo di quarantena, cioè la voglia di tornare ad amarsi più forte e più forti di prima, l’insegnamento che anche durante dei periodi bui si può tornare a sorridere e ad apprezzare realmente la vita.

Hai dei progetti in cantiere?

Non ho mai smesso di produrre nuova musica, creo nuovi brani con costanza da ancor prima che uscisse il mio primo album. Ora sto lavorando molto su me stesso in vista di un progetto molto grosso, che sarà il prossimo passo per farmi spazio nel mondo della musica.

Si ringraziano ElleBlack e, come sempre, l’Ufficio Stampa di Top Records.

Potrebbe interessarti ...