Raffy: dopo “Tortellini in Lamborghini”, è online “Al Chiringuito”, il suo nuovo singolo

E’ online “Al Chiringuito“, il nuovo singolo di Raffy, scritto da Andrea Gallo (già autore della canzone “Eva” di Mina e Celentano) e composto dal grande produttore rumeno multiplatino Costi Ioniță, già nominato ai Grammy Awards.

Con la sua voce unica, la cantautrice italo-rumena Raffy, presenta questo brano dal carattere pop-soul, che sa emozionare, unendo ad una notevole tecnica, una grande capacità interpretativa, nonostante la giovanissima età.

Ad accompagnare il pezzo, il videoclip ufficiale, diretto da Alex Ceaușu, girato tra Bucarest ed i Caraibi:

Raffy ha di recente ottenuto un ottimo risultato in radio e nelle TV nazionali rumene con il singolo “Iarna” (feat. Connect-r) ed è entrata nella Top 10 della classifica radio Airplay con il brano “Tortellini in Lamborghini“.

Attualmente Raffy sta ultimando le registrazioni del suo debut album, tra Milano e Bucarest, per l’etichetta Ontheset.

Raffy – Biografia.
Raffy, nome d’arte di Raffaella Maria Senese, nasce il 14 Settembre del 2000 a Mirandola (MO), da madre rumena e padre italiano.
All’età di 7 anni inizia a cantare.
Comincia a studiare musica nel 2013, presso l’Accademia musicale di Modena.
Poco dopo frequenta il Trinity College di Londra.
Al fine di superare la sua timidezza, con la sua grande sensibilità, si affida e trova rifugio nella musica e nel canto, emozionando e coinvolgendo il pubblico che la ascolta.
Partecipa, sia in Italia sia in Romania, a parecchi Talent Show, tra i quali “A Voice for music” a Roma, dove conosce il produttore discografico Luca Venturi della On the set, suo attuale Manager, che produce il suo primo singolo in italiano, “Dimenticare a memoria”, ricevendo ottimi consensi dai media.
In seguito pubblica “Iarna” (feat. Connect-r), noto rapper del panorama musicale rumeno, e “Raffy di Modena“, brani che faranno parte del suo primo album, che vedrà la luce a breve.
Raffy ama Rihanna e Beyoncé ed il suo slogan è “Do not give a limit to your dreams”.

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa di Samigo.

Potrebbe interessarti ...