BlueSide

Questa settimana vogliamo parlarvi dei BlueSide.

I BlueSide sono una band punk rock di Sonnino (LT), composta da Simone Cecconi (basso e voce), Domenico Rufo (chitarrista), Daniele Rufo (chitarra e cori) e Diego Palmisani (batterista, componente dalla band da Febbraio 2020, in sostituzione del precedente batterista).

Alla domanda “Chi siete, come vi definireste?” i quattro giovani artisti rispondono:

“siamo 4 ragazzi che, seguendo la propria passione della musica, hanno formato una punk rock band. Amiamo divertirci e suonare insieme. Sappiamo che ci saranno migliaia di band in Italia che si descriverebbero così, band che suonano punk e che si divertono a suonare insieme. Nulla di originale. Ma in verità, i BlueSide sono molto più di questo! Siamo un vero e proprio progetto, siamo 4 ragazzi che hanno deciso di credere, di investire il proprio tempo ed il proprio denaro in questo progetto. Pensate, siamo attivi dal 2016, con un album all’attivo e un secondo in arrivo nel 2020! Abbiamo deciso di credere fortemente nella nostra musica, nelle nostre sonorità e soprattutto nelle nostre idee; crediamo infatti di poter dire la nostra all’interno di questo panorama musicale spesso scialbo e privo di contenuti forti”.

Nel 2016, i BlueSide passano le selezioni del Tour Music Festival a Frosinone e si esibiscono a Roma.

Nel 2017 superano le selezioni del festival musicale Internazionale “Anime di Carta”, e si esibiscono diverse volte nella Capitale, oltre a suonare in diversi locali e feste della provincia di Latina.

A Luglio del 2018 partecipano al PopRock Music Festival, tenuto da Angelo Anselmi, a Montesilvano (PE), ottenendo un grandissimo successo e portando a casa un ottimo secondo posto. A Dicembre dello stesso anno, firmano il loro primo contratto discografico con l’etichetta Volcano Records.

Il 15 Marzo del 2019 esce il loro primo album in studio, “Small Town, Good Wine & Sad People” (Volcano Records), grazie ad una collaborazione con MusicRaiser. Si tratta di un disco all’interno del quale si mescolano perfettamente diverse sonorità. Si passa infatti dal punk rock più veloce di “Fuori“, fino alla classica rock ballad “Rain“, mantenendo comunque un filo conduttore tra testi e arrangiamenti, che rende il tutto piacevole e scorrevole all’ascolto, grazie anche alla presenza di alcune brevi tracce – “Project” -, che ci accompagnano da un brano all’altro, come se gli stessi fossero in stretto contatto tra loro.
“Small town, good wine and sad people” è quindi alla stregua di un concept album che racconta nei testi del disagio della vita di provincia e della difficoltà di comprendere e rapportarsi con una realtà più grande, sentimenti che sfociano nel rifiuto di quest’ultima, come se farne parte significasse perdere l’individualità la libertà.
Un album ricco di grinta e di rabbia, nel quale non mancano però momenti più sentimentali ed introspettivi.

«Ricordiamo ancora quel giorno – racconta la band -, quando, dopo aver terminato le registrazioni, ci siamo riuniti per ascoltarlo tutti insieme per la prima volta, a prodotto finito. Finita l’ultima traccia, siamo rimasti in silenzio per più di dieci minuti, a guardarci tra noi, increduli di ciò che avevamo creato. In appena 10 tracce avevamo criticato, deriso, parlato del disagio creato dal vivere nella nostra società moderna, del divario di vivere in un piccolo paesino della provincia di Latina,dell’ipocrisia e della ricerca della notorietà, specie nel panorama musicale italiano,da parte di “artisti” con molta voglia di “apparire” piuttosto che di credere».

Ad Agosto 2019, la band si reca a Milano per una collaborazione musicale con il batterista Mario Riso, fondatore dei Rezophonic e dei Movida, per la registrazione di un nuovo singolo, “Life Sucks”.

Attualmente i BlueSide sono alle prese con la registrazione del loro secondo album di inediti.

Segui i BlueSide su Facebook e su Instagram.

Sito Web.

Pagina Artista Spotify:

Video Ufficiale di “I’m Paranoid”:

 

Si ringraziano i BlueSide per la collaborazione.

Potrebbe interessarti ...