Riccia

Questa settimana vogliamo parlarvi di Riccia.

Nome d’arte di Alessia Aprile, Riccia nasce il 02 Agosto del 2000, in un piccolo paese della Sicilia, Augusta.

Appassionata di musica fin da piccolissima, anche grazie ad una band locale, le “Eken Plus”, crescendo sviluppa un carattere introverso, che la porta spesso a temere di non essere in grado, di non essere all’altezza di realizzare il suo sogno, quello di cantare, o, ancor meglio, di rappare.

In un Paese, l’Italia, in cui il Rap sbarra spesso le porte alle donne, Riccia è determinata e nonostante la timidezza, i mille dubbi ed insicurezze, vuole farsi conoscere al grande pubblico.

Diventata, come lei stessa si definisce “grande prima del tempo”, a causa di alcuni disagi che l’hanno profondamente toccata, sceglie di fare della sua situazione un punto di forza, trovando nella scrittura e nel rap, la sua valvola di sfogo, il canale sano e positivo nel quale far sfociare tutti i suoi sentimenti negativi.

“Credo che l’arte in genere sia un buon meccanismo di difesa per canalizzare meglio tutta l’energia negativa – ci racconta l’artista -; quell’energia negativa che ci portiamo dietro. Infatti i miei testi spesso denunciano disagi e incomprensioni”.

A soli 17 anni, i genitori di Riccia si separano, ma nonostante la sua giovanissima età, decide di vivere da sola e di perseguire il suo sogno: fonda infatti un piccolo studio di home recording, per guadagnarsi da vivere e potersi produrre autonomamente.
Nonostante la separazione, i genitori la supportano nel suo percorso artistico, ma il suo più grande fan è il nonno, non più presente fisicamente nella vita di Alessia, ma sempre accanto a lei.

Nel 2018 pubblica il suo primo mixtape: “The journey” che potete trovare su YouTube, a questo link; l’anno successivo, nel 2019, da vita al suo primo EP: “La mia cultura generale“, composto da 7 pezzi. Grinta, passione, rabbia, rivoluzione, sentimento e voglia di comunicare: tutti aspetti che caratterizzano questo lavoro e lo stile, l’impronta artistica di Riccia, che attualmente sta lavorando a nuovi progetti musicali.

Ci sono pochissime donne nella scena rap italiana, e, soprattutto, pochissime in grado di essere all’altezza della competizione con i colleghi uomini; Riccia, secondo noi, merita un posto nel cuore (e nelle playlist) dei nostri lettori e di tutti gli amanti di un genere, attualmente tanto amato (pensiamo solo a 10 anni fa, quando nel nostro Paese, era ancora una musica di “nicchia”, per non dire altro), ma che fatica ancora molto a lasciare spazio a quelle ragazze che hanno la stessa voglia, la stessa “fotta” di emergere dei giovani rapper maschi.

 

Segui Riccia su Facebook e su Instagram.

Pagina Artista Spotify:

Video Ufficiale di “Step By Step” (Riccia feat. L’elfo):

 

Si ringrazia Riccia per la collaborazione.

Potrebbe interessarti ...