Giovane Feddini riconferma il suo talento con “Dispettoso”, il nuovo singolo contro i cliché del rap

A pochi mesi dall’uscita di “Carnevale di Venezia” (feat. Anagogia ed Aston Rico), Giovane Feddini, talentuoso artista padovano classe 1992 di cui vi abbiamo parlato qui, in occasione dell’uscita di “Ocean Gospel“, torna con “Dispettoso” (Dogozilla Empire/Sony Music Italy), il suo nuovo singolo.

Con il suo flow magnetico e le sue barre, Giovane Feddini riesce a coinvolgere l’ascoltatore durante l’intera durata del brano. Il singolo omaggia i canoni del rap tradizionale con una scrittura molto abile e matura ed un ritornello che resta in testa fin dal primo ascolto.

«Al business ci pensa la mia label,
io faccio sì che quello che senti tu poi sia vero».

Nel testo c’è una critica, per niente velata, agli artisti che danno più importanza all’apparenza che alla sostanza, con riferimenti a vestiti firmati, a testi spesso esagerati ed a relazioni di convenienza. Il tutto, comunque, senza dimenticare l’ironia e la leggerezza che lo stesso titolo del brano racchiude: il rapper si definisce “dispettoso”, proprio per questo suo “disubbidire” alle logiche di mercato ed alle consuetudini tipiche di un certo modo di fare musica. Giovane Feddini non vuole mostrare solo un punto di vista pessimista, ma anche portare un messaggio di speranza a chi parte dal basso e vuole esprimere sé stesso al cento per cento con sincerità.

 

Si ringrazia come sempre Arianna Del ponte dell’Ufficio Stampa di Lucrezia Spiezio.

Potrebbe interessarti ...