Mico Agirò: “Racconto il mondo intorno a me attraverso la musica”

Pic by Pia Argirò

Ieri abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Mico Argirò, che ha da poco pubblicato “Hijab” (feat. Pietra Montecorvino), il suo nuovo singolo.

Ad accompagnare il brano, il videoclip ufficiale (visibile qui), che vede la straordinaria partecipazione di Alvaro Vitali.

Di seguito, la nostra intervista.

Mico Agirò – Intervista.

Ciao Mico, grazie per questa chiacchierata e benvenuto su Musica In Contatto. Raccontaci il tuo progetto musicale.

Ciao ragazzi, grazie a voi! Sono semplicemente uno che scrive e canta canzoni, racconto un po’ il mondo intorno a me attraverso la musica. Mi piace combinare insieme elementi diversi, generi, fare qualcosa di molto personale.

Parlaci un po’ del tuo nuovo singolo, “Hijab”.

“Hijab” racconta una storia di passione con una ragazza araba, con il velo; lo fa in modo irriverente, ma anche romantico e passionale. Ci sono tre lingue, musica elettronica ed acustica, collaborazioni importanti.

Oggi la situazione per gli artisti emergenti in Italia è tutt’altro che semplice. Qual è il tuo punto di vista a riguardo?

Essere un “emergente”, o meglio un indipendente, oggi è complessissimo, ma è una via quasi obbligata. Quindi il musicista di oggi deve saper curare il suo progetto a 360°, dalla produzione fino al marketing, dai rapporti col pubblico fino al booking. Non è semplice, questa cosa ha milioni di pecche, ma questo è quanto il nostro tempo ci ha dato e se vogliamo portare la nostra musica all’ascolto delle persone dobbiamo imparare non solo a conviverci, ma a brillare in questo. Il punto di forza è la libertà di espressione, la possibilità di fare qualsiasi cosa si voglia, anche se,oggettivamente, anche il mondo indipendente è dominato da mode e avrebbe bisogno di liberarsi da tanti schemi.

Il tuo ultimo singolo vanta delle collaborazioni molto interessanti. Cosa ti hanno insegnato a livello di esperienza artistica, Pietra Montecorvino, Eugenio Bennato o la partecipazione – all’interno del tuo videoclip – di Alvaro Vitali?

Mi hanno insegnato che i grandi non se la tirano, che se hai un progetto buono saranno pronti a sostenerlo, che tutto è possibile. Io non avrei mai immaginato di collaborare con artisti di questo spessore, ne sono uscito molto arricchito. Nei miei prossimi brani continueranno collaborazioni con artisti che stimo, rimanete sintonizzati.

Hai intenzione di promuovere questo brano ed altre eventuali nuove uscite con una serie di concerti appena la situazione in cui ci troviamo si risolverà?

Mi piace molto suonare dal vivo e ho pronto uno spettacolo potente, molto elettronico, che spero davvero di poter portare presto live dopo questa brutta storia. Ero abituato a suonare tanto, a portare un live che fosse coerente con le storie che racconto, purtroppo tutto si è rallentato, ma ne usciremo, perché abbiamo bisogno di musica.

Questo singolo anticipa per caso l’uscita di un EP o di un disco?

Vorrei pubblicare un album che raccolga tutti questi miei nuovi esperimenti nella forma canzone: nei prossimi tempi uscirà un altro brano e, COVID-19 permettendo, in seguito il disco completo.

 

Si ringraziano Mico Argirò e, come sempre, l’Ufficio Stampa 0371 Music Press.

Potrebbe interessarti ...