Francesco Ammendolia

Questa settimana vogliamo parlarvi di Francesco Ammendolia, chitarrista fingerstyle calabrese.

Francesco nasce a Reggio Calabria il 02 Aprile del 1988. Si appassiona alla musica fin da bambino, “perdendosi” tra le corde della chitarra del nonno.

Intraprende gli studi privati di chitarra classica all’età di nove anni e successivamente viene ammesso al Conservatorio per il corso di Chitarra Classica, seguito dal M° Salvatore Zema. Nel frattempo partecipa a diversi concorsi e Masterclass, tra cui spiccano quelle tenute dai Maestri Pablo de la Cruz, Juan Lorenzo e Roberto Fabbri. Nel 2010 si diploma in chitarra classica con il massimo dei voti.

Appare in programmi culturali delle emittenti televisive locali e collabora in diverse occasioni con il pittore reggino Alessandro Allegra. Contestualmente, prepara numerosi appassionati di ogni età, in diversi istituti privati di musica, calabresi e toscani, con un insegnamento informale e puntuale. Tra questi istituti ricordiamo la prestigiosa Scuola di Musica “Giuseppe Verdi” di Reggio Calabria, diretta dal M° Sergio Romeo.

Si esibisce, in svariati eventi come chitarrista del gruppo “Cantando De Andrè” e come bassista per i “Kind of Burning”. Nel 2013 ottiene il Premio Anassilaos Sezione Giovani, riconoscimento assegnato alle personalità emergenti reggine. Nel 2018, in qualità di solista, conduce un recital sulle scalinate del Teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria, in occasione delle feste mariane, rincalzando la sua passione per la reinterpretazione di brani famosi, spaziando in maniera poliedrica attraverso diversi generi ed autori, italiani ed internazionali, come Fabrizio De Andrè, Alex Britti, Ed Sheeran, Christina Perri e Tommy Emmanuel, solo per citarne alcuni.

Nel 2018 e nel 2019 partecipa al Tour Music Fest, ottenendo in entrambi i casi l’idoneità artistica alla prima audizione.

Recentemente collabora con il Laboratorio delle Arti e delle Lettere “Le muse” di Reggio Calabria e con il cantautore Michelangelo Giordano. Fra i diversi eventi a cui i due artisti hanno partecipato, ricordiamo il concerto–evento “La cultura che Cura”, in occasione della Giornata di San Martino, patrono delle cure palliative, presso ed in sostegno dell’Hospice Via delle Stelle (Reggio Calabria), insieme a Giusy Kart Cartella, e l’iniziativa “Magia in Musica”, in favore de “I campioni di Agiduemila”, associazione reggina dedita alla disabilità adulta.

Il 07 Dicembre 2019 viene conferito al M° Francesco Ammendolia il Premio Fidarte. Nello stesso mese, partecipa come allievo al Campus musicale svoltosi a Sant’Arsenio (Salerno), di cui attualmente è uno dei docenti. Durante questa occasione ha modo di stare a contatto con artisti di alto spessore, come Aleandro Baldi e tanti altri.

Francesco è un talento naturale accompagnato da anni di studio, dedizione e passione. “Fa cantare” la chitarra, come pochi altri riescono a fare.

«Con la mia musica – ci racconta l’artista -, voglio cercare di trasmettere bellezza e leggerezza. La bellezza rappresenta uno degli obiettivi più alti dell’arte. Con i miei studi e la mia passione cerco di far cantare la chitarra, sdoganando in qualche modo la musica dal testo, ponendo in risalto la melodia. Tuttavia il testo è parte integrante delle canzoni, quindi proporre la versione strumentale di un pezzo senza sminuirlo, bensì valorizzandolo, assegnandogli una nuova veste, è un compito arduo e affascinante nel contempo. Con le mie rivisitazioni cerco di dare anche leggerezza, gioia e conforto a chi mi ascolta, in particolare in questo periodo così difficile che stiamo vivendo. L’arte è balsamo per l’anima e l’artista assume un ruolo sociale non indifferente. Ciononostante il musicista spesso è sottovalutato, spero pertanto che in futuro la musica sia valorizzata come meriterebbe: corpo e spirito sono intrinsecamente legati e l’arte (in particolare la musica) non può e non deve essere ignorata».

Segui Francesco su Facebook e su Instagram.

Video del riarrangiamento di “Le acciughe fanno il pallone” di Fabrizio De André:

 

Si ringrazia Francesco Ammendolia per la collaborazione.

Potrebbe interessarti ...