Antonio Straface

Questa settimana vogliamo parlarvi di Antonio Straface.

Qual è la prima parola che i bambini pronunciano appena iniziano a parlare? Bene, qualunque essa sia, non si può utilizzare per parlare di Antonio Straface, il giovane cantante italo-tedesco che, ancora in fasce, ha preferito esercitare l’ugola cantando, anziché provare a dire “mamma”.

Classe 1991, nato a Heilbronn, nel sud della Germania ma figlio di italiani, Antonio ha vissuto oltralpe un lungo periodo della sua vita ma, ma si sente italiano al 100% ed è molto legato a Città di Castello Ducale, luogo che ha dato i natali a suo padre.

Grazie ai suoi genitori, è cresciuto ascoltando musica: Elvis Presley, Michael Jackson, Stevie Wonder e tanti altri grandissimi musicisti ed interpreti, che lo hanno accompagnato fin da piccolissimo e che lo hanno avvicinato al Funk, al Pop ed al Rhythm and Blues, tanto da portarlo a soli 3 anni, sul palco a cantare “Superstition” ed, addirittura, a vederlo a soli 10 anni nelle vesti di compositore.

L’infanzia di Antonio Starace, si è riempita di tour in discoteche ed in locali regionali in tutta la Germania.
La sua voce, conosciuta in tutto il Paese grazie al suo timbro riconoscibile e la capacità di cantare in tedesco, italiano, inglese, francese e spagnolo lo hanno consacrato una vera e propria young star.

A 16 anni ha partecipato a “Deutschland sucht den Superstar”, versione tedesca di “American Idol”, nella quale si è classificato tra i migliori a Berlino, tanto che la sua persona è stata richiesta in una serie di importanti eventi e manifestazioni sociali rivolte specialmente ai più bisognosi.

Nel 2016 è uscito il suo primo album, “#IAM“, mentre, nel 2019, con il singolo “Il vero amore“, Straface ha vinto il Premio della Critica al Festival della Canzone Italiana a Stoccarda, classificandosi, inoltre, al secondo posto.

Di recente il giovane cantante ha pubblicato un nuovo brano, “Un giorno di sole“, scritto da Luca Sala e Remo Elia. Ad accompagnare il brano, il videoclip ufficiale, girato nelle aree urbane di Corigliano e Rossano, per la regia di Pier Luigi Sposato e prodotto da Roka Production.

“Ho deciso di rimanere in Italia e girare nei luoghi a me cari il videoclip della mia ultima fatica -dichiara Antonio Straface -. il ‘White Beach’, il ‘White Club’ ed il ‘Frederik on the Beach’ sono tre location meravigliose ma, quello che più mi fa piacere, è poter far vedere, grazie al web, quanto sia bella la nostra Italia!”

Segui Antonio Straface su Facebook e su Instagram.

Pagina Artista Spotify:

Video Ufficiale di “Un giorno di sole”:

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa di REC Media Comunicazione e Promozione.

Potrebbe interessarti ...