MamboLosco: il 13 Settembre esce “Arte”, il suo debut album

Pic by Francesco Zigliotto

Dopo due anni di singoli e collaborazioni e l’eccezionale successo ottenuto con “Guarda come flexo” (che ha superato i 26 milioni di stream, è rimasto stabile in Top 50 su Spotify per ben 10 mesi ed ha ottenuto il Disco di Platino), il rapper italoamericano MamboLosco pubblicherà, il prossimo 13 Settembre, il suo primo album, intitolato “Arte”.

In questi due anni, il giovane artista è riuscito a farsi apprezzare da pubblico e critica; dall’appena citato “Guarda come flexo” al follow up “Guarda Come Flexo 2” (22 milioni di stream e certificazione Oro), passando per le numerose e riuscite collaborazioni con giovani colleghi rapper, come quella con Young Felix sulle note di “Loco” o quella con Boro Boro in “Lento” (prod. Don Joe), brano, quest’ultimo, uscito lo scorso 07 Giugno e che vanta già oltre 13 milioni di stream ed un Disco d’Oro.

«Ho sempre voluto fare musica – scrive MamboLosco sul suo profilo Instagram -. Ho sempre voluto esibirmi davanti a persone. Ho raggiunto così tanti traguardi e mi avete dato cosí tante soddisfazioni che se me lo fossero venuti a raccontare anni fa, non avrei creduto a mezza parola, neanche per un secondo.
Ho fatto live in tutto il paese e in ogni città sono stato sempre accolto con affetto e mi avete fatto sentire a casa.
Ringrazio tutti i miei fan per avermi supportato da sempre e aver creduto in me.
Da troppo tempo mi sentivo chiedere “Mambo hai fatto hit a destra e sinistra, ma un album quando lo fai?”
Dopo due anni che butto fuori singoli, oggi voglio dirvi una cosa
STO CHIUDENDO IL MIO PRIMO ALBUM!
CE L’HO SCRITTO IN FACCIA “ARTE” FUORI IL 13/09/2019
AHHHHH OKEYYY BITCH 🤯🤯🤯».

“Arte”, che verrà pubblicato per Virgin Records/Universal Music Italia, segna un traguardo importante per MamboLosco. Il disco sarà una raccolta di pensieri, ricordi e racconti, non solo di questi ultimi due anni, ma di tutta la vita dell’artista, trascorsa tra l’Italia (dove è nato) e gli Stati Uniti (dove è cresciuto e torna spesso per ritrovare la sua famiglia paterna).
“Arte” sarà anche la sua prima occasione per riflettere non soltanto sulla sua vita personale, ma anche su quella artistica; un lavoro cresciuto negli anni anche grazie al collettivo che si è formato a Vicenza (la sua città natale) e con il quale ha non solo scritto, registrato e prodotto questo disco, ma anche tutto quello che riguarda il contorno di un album (foto, grafiche ecc..).

Pic by Francesco Zigliotto

Potrebbe interessarti ...