Aurora Batlle: “Per riuscire al meglio in quello che si è ed in quello che si fa, è necessario essere coerenti ed allineati con la propria anima”

Ieri abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Aurora Batlle, giovane cantautrice di origini barcellonesi e lombarde, nata a Lugano nel 2000, che ha recentemente pubblicato il suo singolo d’esordio, “Amp up Myself” (accompagnato dal videoclip ufficiale, diretto dalla Mitch Box Productions e visibile qui), una vera e propria rivalsa personale, l’unione simbiotica di note e parole con cui l’artista canta il suo trionfo su tutto ciò che è stato per lei fonte di sofferenza emotiva e psicologica in ambito relazionale.

Con la sua vocalità potente, ma al tempo stesso raffinata e ricca di sfumature, Aurora è un vero e proprio astro nascente della discografia nostrana e non solo, grazie anche alle sonorità fresche e contemporanee che fanno da culla a questo suo debutto musicale.

Di seguito, quanto ci ha raccontato.

Aurora Batlle – Intervista.

Ciao Aurora, benvenuta su Musica In Contatto e grazie per questa chiacchierata. Quanto è importante, secondo te, rimanere se stessi in un mondo di maschere?

Ciao, grazie a voi! Direi che è indispensabile se si vuole riuscire al meglio in quello che si è ed in quello che si fa e per fare questo è necessario essere coerenti ed allineati con la propria anima.

Cos’hai fatto per non farti oscurare da chi non ti ha valorizzata?

Mi sono ascoltata, ho capito cosa era giusto da fare per me ed ho cambiato strada, anche se magari era già un po’ tardi, ma alla fine c’è un motivo per ogni cosa, se pur quell’esperienza mi ha fatto soffrire, viverla mi ha permesso di creare delle risorse che mi hanno arricchita.

Stai già lavorando ad un nuovo singolo?

Sì, sto lavorando a tre nuovi brani in questo momento, brani che usciranno nell’arco dell’anno insieme ad altri due, che sono ancora in divenire.

Chi ti ha più aiutata nella lavorazione musicale dei tuoi pezzi?

Simone Tomassini, Paolo Meneguzzi ed Andrea Mattia Gentile, che son sempre pronti a darmi un aiuto o dei consigli, come anche tutti gli altri insegnati della Pop Music School.

 

Si ringraziano Aurora Batlle e, come sempre, l’Ufficio Stampa RedBlue.

Potrebbe interessarti ...