Papik: “Dopo il successo delle mie collaborazioni con Mario Biondi, ho preso fiducia e ho deciso di provare con le mie gambe”

E’ disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali “Careless” (Irma Records), il nuovo singolo di Papik feat. Frances Alina, brano estratto dal nuovo album di Papik dal titolo “Sounds For The Open Road vol.2” in uscita prossimamente. A

Anticipato da “Body to Body” e “New Frontier”, “Careless” è il terzo brano estratto dal nuovo progetto discografico full lenght dell’artista. Lo stile Nu Soul in questa canzone nasce dalla commistione del Soul anni ’80 e di sonorità legati a particolari strumenti analogici, che oggi sono tornati prepotentemente di moda nel Pop Americano. La voce della cantante americana Frances Alina impreziosisce il sound e conferisce al pezzo un carattere internazionale.

Il brano è accompagnato dal videoclip ufficiale, visibile qui.

Papik è un progetto musicale nato da una idea del produttore e compositore romano Nerio Pogg e ne abbiamo parlato direttamente con lui; di seguito, la nostra intervista.

Papik – Intervista.

Ciao, grazie per questa intervista! Come nasce il progetto di Papik?

Ciao e grazie a voi! Nasce dopo la collaborazione con Mario Biondi negli album “Handful Of Soul” ed il live “I Love You More“. Visto il successo dei suoi dischi, ho preso fiducia e ho deciso di provare con le mie gambe.

Come sei entrato in contatto con Frances Alina e com’è andata?

La vidi poco più che adolescente in un club mentre si esibiva e mi sbalordì. Da li fu naturale chiederle di collaborare in un futuro.

Cosa dobbiamo aspettarci dal tuo disco in arrivo? Cosa dovremmo assolutamente sapere prima di ascoltarlo?

Mah non saprei, spero due dischi di buona musica fatta come sempre con passione e cuore, che mi rappresenti a pieno e soprattutto che trasmetta gioia e positività in questo momento storico delicato a dir poco.

Perchè, secondo te, il mercato digitale italiano ha così pochi spazi per il Jazz ed affini? Per esempio, non c’è neanche una playlist Spotify italiana dedicata, come mai?

Potrei pensare che in Italia generi musicali sofisticati non vengono capiti, sicuramente non come in altri Paesi, non aggiungerei altro, meglio cosi (ride).

Ci spieghi la connessione tra video e singolo?

Non è un video che racconta la storia del brano, ma sicuramente è un video che mette in risalto la personalità dell’artista.

Prossimi step?

Stiamo ultimando il nuovo atteso disco di Ely Bruna in uscita per l’inizio del 2021 e cominceremo a breve il nuovo disco di Sarah Jane Morris sempre per Irma.

 

Si ringraziano Papik e, come sempre, l’Ufficio Stampa RedBlue.

Potrebbe interessarti ...