Signor D: “Sono un rapper che resta fedele alle radici dell’Hip Hop”

Prima della breve chiusura estiva, abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Signor D (pseudonimo dietro cui si cela Dario De Rosa), rapper di origini campane che ha da poco pubblicato il suo nuovo singolo, “La testa“, un brano in perfetto stile Old School, che fonde magistralmente il Rap a colori R’n’B, con una sopraffina tecnica di MCing, quella a cui l’artista ci ha abituati sin dagli esordi.

«Il mio nuovo brano – racconta Signor D -, nasce dal fatto che ormai la musica, quella che passa in radio, quella che arriva alle masse quindi, sembra piatta, quasi che non esista più un genere musicale, suona tutto uguale, nel sound e nei testi, sono ripetitivi, si parla sempre delle stesse cose. E quindi sembra che ci sia un qualcuno dietro ad ogni artista conosciuto che voglia questo, ecco appunto per essere un artista conosciuto devi farti comandare da quel qualcuno e perdere quella che è la tua testa la tua volontà e espressione musicale. Io non ho scelto questo è non voglio sceglierlo preferisco continuare con la mia testa e la mia passione».

Diretto, potente ed incisivo, 3 aggettivi che, secondo noi, descrivono perfettamente Signor D e la sua musica, da sempre “fuori dagli schemi”; scritta ed interpretata per se stesso, sì, ma soprattutto per chi lo ascolta, lanciando dei messaggi, perché infondo, uno dei più straordinari poteri della Musica, è proprio questo, essere veicolo di pensieri idee, messaggi e valori.

Di seguito, la nostra intervista.

Signor D – Intervista.

Ciao Dario e grazie per questa chiacchierata. “La testa” è il tuo nuovo singolo, un brano che, personalmente, mi ha colpita molto. Un singolo che punta il dito sul “piattume” della musica di oggi. Ci racconti come nasce?

Ciao e grazie a voi! Avevo una gran voglia di fare un album Old School e volevo presentarlo aprendolo con una lezione di stile e come al mio solito parlando a chi lo ascolta, perché per me le canzoni devono sempre dire qualcosa. Il testo è nato proprio per l’approccio che l’ascoltatore deve avere per l’intero album, cioè fargli capire che sta ascoltando un rapper che fa quello che vuole nonostante tutto quello che gira intorno all’Hip Hop attuale e resta fedele alle radici di questo genere.

Ci sarà anche un video ad accompagnare il singolo?

Certo, il video ci sarà ma non voglio bruciarlo, voglio farlo uscire finita l’estate nel momento in cui potrebbe essere più visto, anche perché con il video si capirà ancora di più quello che è questo singolo.

Hai una carriera già piuttosto lunga, ti ricordo ai tempi di “Devo andare via” e “Not For Sale“; è maggiore la soddisfazione per quello che hai già fatto o è più la “fame” per quello che devi ancora ottenere?

Sinceramente mi ritengo molto soddisfatto di quello che ho ottenuto fino ad ora, i miei traguardi li ho tutti conquistati da solo senza mai dover cambiare per qualcuno, però, come si dice, il meglio deve ancora venire! Ho sempre più fame e ho una gran voglia di conquistare ancora più pubblico, dopo il mio ultimo album “Crisalide” ho capito che ci sono molti fedelissimi dell’Hip Hop e voglio ripartire da loro per averne ancora di più.

Hai aperto i concerti di tanti artisti importanti. Chi ti ha colpito di più?

Sinceramente chi mi ha colpito molto live è stato Clementino, è un vero animale da palco, non sbaglia nulla, è precisissimo e riesce a catturare il pubblico dal primo all’ultimo minuto del live.

Il tuo singolo anticipa un nuovo album in arrivo. Ci racconti, senza spoilerare troppo, come sarà?

Come detto in precedenza, sarà un album molto radicale, fondato sull’essenza dell’Hip Hop. Avrà delle collaborazioni che non credevo di riuscire a chiudere, con dei pionieri di questo genere come Kento e con chi fa questa roba davvero in modo interessante come Moder. Ogni brano verrà rilasciato a 2 mesi di distanza l’uno dall’altro e farò un murales nella mia città ad album completato.

La situazione dei live è ancora abbastanza complicata. Sei riuscito a ripartire a suonare in giro?

Il 28 Settembre ho un live, dopo l’uscita di questo singolo sto mettendo giù un piano per esibirmi in tutto lo Stivale.

 

Si ringraziano Signor D e, come sempre, l’Ufficio Stampa Level Up.

Potrebbe interessarti ...