Senz’R torna con “Feega”, il suo nuovo singolo

Pic by Filippo De Dionigi

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali “Feega” (distr. Believe), il nuovo brano del rapper Senz’R.

La caratteristica principale dei testi di Senz’R, che ha dato vita al suo nome d’arte, è proprio il mancato uso della consonante “R”. La ricerca continua di nuove alchimie lessicali nasce per aggirare il difetto fonetico del rapper: il rotacismo, meglio conosciuto come erre moscia od alla francese, che consiste nella pronuncia del suono “r” in maniera differente rispetto all’italiano standard. L’originalità dei suoi brani e la particolarità del suo personaggio fanno di Senz’R uno dei nuovi artisti da tenere sott’occhio.

Il nuovo brano “Feega” è stato scritto durante il lockdown, periodo che ha permesso all’artista di affinare e perfezionare il suo stile musicale, risultando originale, irriverente e provocatorio.

«Il mio intento in questo brano – racconta il rapper –  è quello di provocare, utilizzando uno stile di scrittura ispirato al modello americano ma in perfetto stile milanese. La parola “feega” è un intercalare molto comune, tra i più diffusi a Milano e dintorni».

Senz’R, all’anagrafe Davide Santamaria, è un rapper italiano classe ’92. Inizia a scrivere musica nel 2005, ma solo dopo 4 anni inizia ad affinare la propria identità artistica partecipando ai primi contest di freestyle. Nel 2010 diventa la voce della crew OLYO!bollente ed apre i concerti di artisti hip hop nazionali ed internazionali come Sugar Hill Gang, Das EFX, Onyx, Slum Village, M1, Piotta, Salmo, Machete Crew, Sud Sound System, Bassi Maestro, Ensi, Kaos One, Colle der Fomento e tanti altri. Nel 2014 esce la sua prima raccolta “La Vendetta delle Camole”, al quale segue l’album di debutto da solista “Non c’è 2 Senza Erre“. Lo stile di Senz’R continua a perfezionarsi con il progetto “Occhi in tasca”, uscito nel 2018 e nel suo secondo album, “Fino A Pagina 10“, pubblicato lo scorso Gennaio. Il lockdown dei mesi passati ha permesso all’artista di poter sperimentare con i suoni e con la lingua italiana, continuando così a lavorare a nuovi brani che vedranno la luce nei prossimi mesi.

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa Parole & Dintorni.

Potrebbe interessarti ...