Il 29 Aprile arriva la ristampa in vinile di “Bomboclat”, il disco d’esordio di Primo e Squarta dei Cor Veleno

A tre anni dalla prematura scomparsa di Primo Brown, avvenuta in seguito ad una lunga e debilitante malattia ed a quasi quindici dalla prima pubblicazione di “Bomboclat”, il disco d’esordio di Primo e Squarta dei Cor Veleno, la storica label romana Antibemusic ha deciso di ristampare in vinile quel primo album, che diede il via ad una lunga carriera, costellata da numerosi successi.

Con queste parole i due artisti descrivevano all’epoca il disco:

Bomboclat è il grido di rivolta delle tigri della giungla urbana che sanno cosa c’è quando il palco chiama. Come sanno che di strade per non perdersi ce ne sono, ma sono nascoste, e Bomboclat è solo una di queste, che adesso è stata scoperta. Bomboclat è fare l’Hip-Hop insieme con quelli che riconosci dagli occhi. Bomboclat è stato un pretesto, un’esca, e chi ha abboccato perché aveva fame, ha mangiato, per poter ritornare a bagnarsi nelle proprie acque”.

L’album, che sarà disponibile da lunedì 29 Aprile in doppio vinile 180 grammi di colore giallo, in limited edition, è già preordinabile a questo link e racchiude quindici tracce con numerosi ospiti della scena rap italiana: Grandi Numeri, terzo membro dei Cor Veleno, presente in cinque brani, Amir, Tormento, Danno dei Colle der Fomento, Jake La Furia, Gué Pequeno, Turi e DJ Gengis.

Un capitolo fondamentale per l’Hip-Hop italiano, raccontato anni fa da Primo e Squarta con queste parole:

“L’Hip Hop che non si preoccupa di se stesso, perché si sente bene, e quando si mostra agli altri, gli altri se ne accorgono. Bomboclat è figlio dell’egoismo di chi l’ha scritto, che però può riprendersi pezzi di ciò che ha perso solo dentro Bomboclat“.

Progetto grafico, art design, foto, supervisione artistica di Ivan Ibbanez Donadello.

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa di Nextpress.

 

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi