Premio Pierangelo Bertoli 2018: riconoscimenti a Nek, Dolcenera, Marco Masini e Negrita

Il premio Pierangelo Bertoli, giunto alla sua sesta edizione, è un riconoscimento al valore artistico e sociale dei cantautori italiani, in memoria del celebre cantautore Pierangelo Bertoli, scomparso prematuramente nel 2002, a causa di un tumore ai polmoni.

Nelle edizioni precedenti, tra gli artisti premiati (che devono avere una comprovata carriera alle spalle, con un minimo di 15 album all’attivo), spiccano nomi come Enrico Ruggeri, Luca Carboni, gli Stadio ed i Nomadi.

Quest’anno, la Commissione Artistica del Festival (la cui Direzione Artistica è da sempre affidata ad Alberto Bertoli e Riccardo Benini), composta da personaggi rilevanti provenienti dal mondo della Cultura, ha assegnato il riconoscimento a Nek, per il suo valore di cantautore e polistrumentista italiano, che nella sua lunga carriera artistica, iniziata nel 1986, ha saputo, con la sua musica, coinvolgere ed appassionare diverse generazioni. Queste, le parole della commissione:

«Il ragazzo di “In te” e “Laura non c’è” ha saputo, crescendo con la sua musica, attraversare le generazioni, reinventandosi costantemente, sia come autore che come interprete. Ci ha raccontato la meraviglia delle piccole cose e della fede, con quella umanità, dote ormai rara, che lo contraddistingue sinceramente. Un artista puro, legato a Pierangelo Bertoli nelle origini e nella veridicità del suo percorso artistico».

Ma non solo; i premi del Festival sono 4; vediamo insieme a chi sono stati assegnati:

Come appena detto, a Nek è andato il Premio Pierangelo Bertoli, mentre gli altri 3, sono stati così ripartiti:

Dolcenera si è aggiudicata il Premio Pierangelo Bertoli “A muso duro”, per la capacità di affrontare il suo percorso e le sue composizioni in maniera intellettualmente indipendente, rimanendo fedele a se stessa;

Marco Masini si è aggiudicato il Premio Pierangelo Bertoli “Italia d’Oro”, per il suo impegno nel descrivere la situazione politico-sociale contemporanea o prospettica, trattando anche temi come la violenza sulle donne o la droga in brani quali “L’Italia“, “Perché lo fai“, “Malinconoia” o “Principessa“;

i Negrita si sono aggiudicati il Premio Pierangelo Bertoli “Per dirti t’amo”, per essere, dal loro esordio (nel 1991), un esempio di libertà, integrità artistica e originalità e per l’attenzione nel creare brani dal forte impatto emotivo sul tema dell’amore universale dai caratteri anticonformisti e intellettualmente indipendenti.

Per quanto riguarda la sezione della manifestazione dedicata ai Nuovi Cantautori, le finali si sono svolte, nei mesi scorsi, presso il Teatro Dadà di Castelfranco Emilia, e le semifinali, con esibizioni dal vivo, hanno portato la commissione a decretare gli 8 finalisti che si esibiranno, nella serata finale, accompagnati dalla band composta dai musicisti di Pierangelo Bertoli, diretta da Marco Dieci.

Ecco chi sono:

Marco Galli – La danza del tempo
Iacopo Ligorio – Talentopoli
Monica P – Tutto il resto rende più denaro
Orkestrina – La notte giudica
Francesco Rainero – Mare che cammina
Giacomo Rossetti – L’America
Noemi Tommasini – I tuoi occhi stasera
Davide Turci – Un filo di voce

Il vincitore si aggiudicherà il Premio Nuovi Cantautori che, grazie alla partnership con SIAE – SOCIETA’ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI, consiste in un riconoscimento in denaro pari a 3.000 euro, oltre alla partecipazione a manifestazioni di prestigio collaterali, anche televisive, che si svolgeranno in Italia nel 2019.

Novità di questa sesta edizione, grazie a NUOVO IMAIE, è l’assegnazione ad uno degli 8 Finalisti della sezione Nuovi Cantautori di un premio di 15.000 euro, finalizzati alla realizzazione di un tour. Sarà inoltre conferita anche la Borsa di Studio ACEP/UNEMIA, del valore di €. 2.000,00, come supporto all’attività discografica e/o formativa di uno degli otto finalisti.

 

La serata finale, in cui verranno premiati anche Nek, Dolcenera, Marco Masini ed i Negrita sarà condotta da Andrea Barbi ed è fissata per il prossimo 24 Novembre, alle ore 21.00, presso il Teatro Storchi di Modena.

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi