“Wildlands” è il nuovo singolo di ELYAZ, un brano che racconta la bellezza e la potenza della Terra

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali “Wildlands”, il nuovo singolo di ELYAZ.

Il brano, scritto e prodotto dallo stesso artista, proietta la visione sulla bellezza e la potenza della nostra Terra. Paesaggi incontaminati custodiscono il segreto, indicandoci la strada.

Ad accompagnare il brano, il videoclip ufficiale, in cui l’attrice, con passi delicati ma incisivi, rappresenta un simbolo armonico che richiama le origini. Noi correremo molto lontano, il messaggio è dirompente e combattivo. Siamo tutti dei guerrieri a protezione e rispetto del nostro selvaggio pianeta.

 

 

Biografia.
Mauro Elias Morone, in arte EYAZ (ee-lie-us), originario di Bologna, è un musicista, cantante e produttore musicale. Nasce nel 1993, figlio del noto chitarrista fingerstyle Franco Morone. Negli anni impara a suonare la chitarra, il piano e ad esplorare la sua voce. Tutto questo lo porta a scoprire la sua vera passione nel creare e produrre musica. ELYAZ si è perfezionato come Tecnico del Suono presso l’”Accademia Nazionale del Cinema” di Bologna, conseguendo nel 2017 anche il certificato internazionale in Film e Televisione presso la “University of California, Los Angeles – UCLA.” Come artista ha deciso di mettersi alla prova seguendo il proprio istinto, lavorando e studiando sulle sue produzioni come Sound Designer, ottenendo così un completo controllo creativo e una piena libertà artistica. ELYAZ ha iniziato a lavorare come DJ/Producer nel 2016 con le prime tracce e remix in collaborazione con l’etichetta discografica DFC. In seguito, con il brano “Whispers” si è guadagnato una posizione nella Top 10 della “Spinnin’ Records Talent Pool”. Nel 2018, il singolo “Break the Distance” apre un nuovo capitolo della sua storia artistica e del suo stile di produzione. ELYAZ mira a realizzare molti altri progetti, seguendo il suo spirito creativo attraverso la sua passione e il suo stile.

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa di Felice Capasso.

Potrebbe interessarti ...