Vitaliano Gallo: piantiamo ora i semi di Felicità ed Abbondanza

Vitaliano Gallo, 1° fagotto dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo da 40 anni, lancia un messaggio di speranza a tutti gli artisti e gli operatori del settore dello spettacolo.

Queste, le sue parole:

«In questo periodo dove siamo tutti messi alla prova. Anche se ora non posso farlo direttamente, voglio esprimere tutta la mia determinazione nel toccare più cuori possibili. Invito gli operatori del mio settore musica, e nell’arte in genere, (molti lo stanno già facendo) a continuare a pubblicare scritti, poesie, video, così da poter piantare da ora i semi della Felicità e dell’Abbondanza.
Trovo tanta speranza in queste parole:
“Un’ opera di bene può arrivare in forme diverse, la grandezza, non risiede nell’essere forti, ma nel giusto uso della forza. E’ il più grande, colui la cui grandezza, trascina il maggior numero di cuori, grazie all’attrazione del proprio”. Henry World Bitcher».

«Memoria e composizione si legano in senso narrativo in giochi della mente – spiega l’artista sul brano -, finzioni tracce di melodie, frammenti di opere celebri qui immersi in un linguaggio musicale nuovo e complesso. Riferimenti mnemonici, dalla citazione riconoscibile, allo smembramento del materiale tematico noto, che diviene così non riconoscibile, sino alla ricostruzione di un ambiente sonoro evocato solo dalla suggestione timbrica di uno strumento».

Un invito a continuare a diffondere Cultura, Arte e Bellezza, per continuare a piantare i semi dell’Armonia e della Goia.

 

Si ringrazia Vitaliano Gallo per la diffusione del Comunicato Stampa ai Media.

Potrebbe interessarti ...