Patti Smith e Michael Nyman al Festival della Bellezza 2019

Michael Nyman e Patti Smith, due grandi icone della musica internazionale, sono i primi due ospiti annunciati della VI edizione del Festival della Bellezza di Verona, la manifestazione ispirata a Dante, Mozart e Shakespeare, che si conferma tra le più prestigiose del panorama nazionale, quest’anno dedicata al tema “L’Anima e le Forme”.

Il grande compositore e pianista Michael Nyman, autore di alcune delle colonne sonore più memorabili della storia del cinema, da “Lezioni di piano” a “Wonderland”, il 30 Maggio propone al Teatro Romano un concerto unico, accompagnato da un’orchestra di 12 elementi, composta da archi e fiati, dove ripercorre al pianoforte alcune delle pagine più mirabili della sua musica, dalla colonna sonora composta per “I misteri del giardino di Compton House”, la più celebre di quelle per i film di Peter Greenaway, grande opera visionaria pervasa da un senso arcano e magico, all’ultimo suo capolavoro, il film-documentario “War Work – 8 songs with film”, in cui le proiezioni si fondono in un tutto armonico con i suoni.

Patti Smith, la sovversiva “Sacerdotessa del Rock”, (che, come anticipato qui, si esibirà dal vivo a Taranto il 09 Giugno, in occasione del Medimex 2019), l’11 Giugno al Teatro Romano, presenta “Words and Music”, uno speciale concerto-reading acustico, dove verrà accompagnata da Tony Shanahan, con alcune delle sue più famose canzoni e delle sue più amate poesie. Un epico viaggio surrealista, beat e rimbaudiano, in cui si compenetrano le diverse anime dell’icona newyorkese, che ha esplorato il mondo e l’animo umano in tutte le sue molteplici forme d’arte.

Patti Smith e Michael Nyman sono i primi protagonisti della rappresentazione artistica dell'”Anima e le Forme”, tema di questa edizione del Festival della Bellezza, che indaga l’espressione artistica dello spirito nelle sue varie espressioni, la musica, la letteratura, la filosofia, la pittura, il teatro, il cinema. Il titolo fa riferimento all’omonimo testo di György Luckas sulle forme del rapporto tra uomo e assoluto. E proprio sul rapporto tra bellezza, musica ed assoluto, nelle loro opere, i due artisti proporranno alcune originali ed inedite riflessioni prima dei concerti.

Con eventi ideati per il festival in format teatrale, concerti e spettacoli unici ed in prima nazionale, teatri sempre esauriti con oltre 50.000 presenze, il Festival della Bellezza è oggi un unicum nel panorama culturale italiano, punto di riferimento per riflessioni sulla bellezza, espressa nell’opera di grandi artisti, in scenari di grande storia e suggestione architettonica ed artistica.

Le prevendite dei biglietti saranno disponibili a breve su Ticketone, a questo link.
Per tutte le info, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale del festival.

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa di JaLa Media.

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi