Negramaro: il 15 Febbraio esce “Cosa c’è dall’altra parte”, il loro nuovo singolo dedicato a Lele Spedicato

Si intitola “Cosa c’è dall’altra parte” il nuovo singolo dei Negramaro, in uscita il prossimo 15 Febbraio, dedicato e scritto per Lele Spedicato, il chitarrista della band che, come tutti sapete, lo scorso Settembre è stato colpito da un’emorragia cerebrale.

Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro, in un’intervista rilasciata a Vanity Fair, ha dichiarato:

«Se Lele non fosse tornato dal buio avrei smesso di cantare, perché tutto è nato quando lui era solo un ragazzo e aveva negli occhi una luce, una fame e una voglia che non ho più rivisto in nessun altro. Senza Lele non avrei più continuato a stare su un palco, semplicemente perché una storia come la nostra, in Italia, non esiste».

Sono stati giorni molto difficili per la famiglia di Lele, per la band e per tutti i loro fan, giorni che però, fortunatamente, sono terminati con la ripresa di Lele, una ripresa rapida, che, lo stesso gruppo, attribuisce in parte anche proprio all’affetto ed alla vicinanza da parte del pubblico. La canzone, scritta da Giuliano Sangiorgi, «è una preghiera laica e una bestemmia religiosissima. Non volevamo neanche pubblicarla, ma solo regalarla a tutte le persone che ci sono state vicine. Lele ha sentito l’esplosione collettiva, ha avvertito l’affetto. Si è ripreso così in fretta, credo, soprattutto per quello».

Il nuovo singolo sarà accompagnato da un videoclip, nel quale Giuliano e Lele si abbracciano, in maniera del tutto spontanea:

«Non era preparato. Lele è sempre stato l’indiano del gruppo, il saggio della compagnia. Stavo suonando il pezzo piano e voce e non mi ero neanche accorto fosse sul set. È arrivato alle spalle, mi ha abbracciato, ci siamo commossi. Il vecchio Lele sarebbe stato fermo senza fiatare per non perdere la magia, ne ho scoperto uno nuovo, ancora più grande di ieri».

Inoltre, ricordiamo che, a partire dal 14 Febbraio, i Negramaro torneranno live con il loro “Amore Che Torni Indoor Tour”; qui tutte  le date.

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi