Guè Pequeno entra a far parte della Billion Headz Music Group

Guè Pequeno è ufficialmente entrato nel roster degli artisti della Billion Headz Music Group, etichetta discografica fondata a Marzo da Sfera Ebbasta e Charlie Charles.

Guè, che nella sua lunga carriera era sempre stato libero da vincoli e non ha mai accettato “capi”, aveva già creato stupore nel 2015, quando fu il primo artista italiano a firmare con la storica casa discografica statunitense Def Jam, – che era comunque stata acquisita dalla Universal, major con la quale Guè lavora da moltissimi anni-, ha cancellato nelle ultime ore tutte le immagini dal suo profilo Instagram e ne ha pubblicata una nuova, per annunciare la sua entrata nella Billion Headz.

Questo passaggio, è forse l’inizio di una nuova era per Guè, che oltre ad essere uno dei rapper più amati e seguiti, è anche un abile imprenditore di se stesso, che ha fatto del “Vile Denaro”, il suo culto personale ed artistico. Ma è anche un ritorno al passato, perchè a produrre le canzoni di Guè, sarà un altro componente della BHMG; il produttore argentino Shablo, con cui il rapper dei Club Dogo ha collaborato agli esordi.

Sfera, con queste parole, annuncia l’ingresso e da il benvenuto a Guè nella sua nuova Etichetta:

“Se sei nato in Italia negli anni 90 e ti piace il rap non potrai fare a meno di riconoscere Guè come uno delle leggende e dei portavoce di questo genere.
Ha ispirato migliaia di ragazzini che nel corso degli anni sono diventati artisti, me compreso.
Mi ricordo quando registravo le mie prime canzoni con la speranza di ritrovarmici insieme su una traccia prima o poi.

Oggi è un giorno speciale, un giorno in cui viene scritta un’ altra pagina importante per la scena Italiana.
È con immenso onore che vi comunico che proprio da oggi Guè Pequeno entra a far parte del roster di Billion Headz Music Group.
Billion Headz Money riscrive la storia, lo avevo detto!”

Siamo certi che “Il Ragazzo d’Oro” ed il “King del Trap” abbiano molto in comune e possano, lavorando insieme, dar vita a progetti interessanti e molto innovativi.

 

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi