L’ennesimo: “Voglio che la mia musica sia di tutti, che possa far bene agli altri come ha fatto a me”. Gustiamoci insieme questo “Free Drink”

E’ online “Free Drink” (La Lumaca Dischi), il nuovo singolo di L’ennesimo.

Il brano, che fa seguito al disco di debutto dell’artista calabrese ed al suo ultimo singolo ,”Freddo Cane” (subito inserito nella playlist Scuola Indie di Spotify), anticipa il suo nuovo EP, che verrà rilasciato entro fine anno.

«Voglio che la mia musica sia di tutti, che possa far bene agli altri come ha fatto a me. – racconta l’artista – Ho vissuto per diversi mesi fuori dall’Italia, ho visto la fame, ho lavorato un sacco, vissuto mesi in cui ogni giorno ascoltavo queste canzoni per avere energia e tenere vivo il sogno aspettando il momento di poterle registrare. In “Free Drink” si sente rabbia, voglia di riscatto, la strada e la desolazione, l’energia di cui avevo bisogno. Il posto di cui parlo nel ritornello non è un posto reale, bensì una situazione nella quale ero incastrato in Italia e dove mi sentivo stretto, fatta di un lavoro sottopagato, di pensieri non detti e di posti nei quali non mi sentivo a mio agio. Questa canzone è come “Freddo Cane”, una promessa per il futuro».

E prosegue, sulla genesi del pezzo:

«Sintetizzatori lunghi come strade, bassi distorti, una batteria frenetica che esplode all’inizio del brano per poi lasciarci e riprenderci, avanti e indietro, in modo sincopato e deciso. ‘Welcome to Ireland’ mi disse Mike quando mi regalò quella chitarra mezza rotta con cui scrissi le parti della demo di “Free Drink”. Il giorno prima parlammo e gli dissi che mi mancavano i miei strumenti musicali rimasti in Italia e che senza chitarra mi sentivo perso. Si presentò la mattina seguente con questo regalo unico, simbolico, che adesso porterò per sempre dentro questo disco. La chitarra che si ascolta nel brano è quella che registrai nel provino iniziale con il mic del cellulare. Decidemmo di tenerla in fase di produzione per il significato che dava alla canzone».

 

Biografia.
L’ennesimo è Paolo Pasqua, artista di Cosenza che, nel 2016, inizia tra le strade e nelle villette della sua città, a scrivere le prime canzoni in italiano, affascinato della scena musicale italiana degli ultimi anni. Si ispira liberamente a cantautori e band del momento come Lo Stato Sociale, Calcutta, I Cani, ma anche a cantautori più classici come Battiato e Lucio Dalla. Il 04 Luglio 2017 pubblica il suo primo EP ‘’Senape’’, che lo porta a Roma come ospite per la ‘’Sei Tutto l’Indie Week’’ e gli permette di essere ospite a Radio Kaos e di dar vita al suo primo mini tour in Italia. L’ennesimo suona come opening con Gazzelle il 22 Novembre a Rende ed in diversi altri festival della Calabria per poi andare, nel 2018, a vivere e lavorare per 8 mesi in Irlanda. Lì, in un villaggio nel Connemara con non più di 300 abitanti, scrive le sue nuove canzoni, 8 brani che trasudano energia, grinta, amore e voglia di uscire da una realtà che non gli appartiene e che gli sta stretta. Torna in Italia con le 8 canzoni nello zainetto e bussa alla porta di un manager milanese che lo indirizza a Federico Carillo, attuale fonico di Canova, Selton, Ghemon e tanti altri, con il quale porta a termine la produzione del suo primo LP, in uscita a fine 2020 per La Lumaca Dischi.

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa Seitutto Press.

Potrebbe interessarti ...