Il 21 Agosto esce “Breathe In”, il nuovo singolo di Dolche

Pic by Griffin Shapiro

Venerdì 21 Agosto esce “Breathe In” (Crisalide Records), il nuovo singolo della cantautrice e polistrumentista italo-francese Dolche, pseudonimo dietro cui si cela Christine Herin.

Il brano, già disponibile per il presave su Spotify a questo link, è un viaggio nell’universo musicale dell’artista, che riflette sul nostro modo di vivere suggerendo una danza catartica per conquistare un nuovo equilibrio.

Un pezzo molto attuale, dato il periodo particolare che abbiamo vissuto e che ci ha portato a cambiare le nostre abitudini. La delicatezza della voce di Dolche ed il testo profondo della canzone, fanno riflettere su come dobbiamo prenderci cura del nostro corpo, che a volte ha bisogno di fermarsi per tornare a respirare e poi ripatire con un nuova energia positiva.

“Breathe In” è il settimo estratto da “Exotic Drama”, il nuovo album di Dolche, in uscita il prossimo autunno, che fa seguito a “Criminal Love” – canzone che l’artista ha voluto dedicare alla moglie -, “Big Man” – nel quale Dolche affronta la tematica della diversità-, “Psycho Killer” – cover della celebre canzone dei Talking Heads -, “Canzone d’Amore“, “Supernova”  e “Roma” – omaggio alla città eterna dove l’artista vive da molti anni -.

Christine Herin, che da anni risiede e lavora tra Roma e New York, ha già all’attivo 5 album e si è esibita in centinaia di concerti in tutta Europa sotto lo pseudonimo di Naif Herin.

Il suo nuovo progetto Dolche è un omaggio alle atmosfere retrò e nostalgiche raffigurate nel capolavoro cinematografico di Federico Fellini “La Dolce Vita”, con l’aggiunta delle iniziali di Christine (C e H). L’artista si presenta con un particolare ed accattivante look impreziosito da una corona di fiori e corna di mucca come tributo alle sue origini valdostane.

Dolche spicca per il suo stile musicale eclettico in grado di toccare diversi generi (folk, chanson française, world music, classical music, funk, electronic music), scrive tutte le sue canzoni e sa suonare diversi strumenti, tra cui il pianoforte, la chitarra, il basso e le tastiere elettroniche.

Negli anni ha collaborato con importanti musicisti, produttori ed artisti internazionali (tra i quali il sassofonista Maceo Parker, il chitarrista Marc Ribot, ed il celebre dottore musicista statunitense Neal Barnard) ed italiani (tra i quali Arisa e Paola Turci) e nel 2007 ha aperto il concerto di Lauryn Hill durante il San Bitter Summer Festival di Lucca.

All’attività musicale, Dolche affianca da sempre l’impegno nel sociale, sostenendo numerose cause che difendono la libertà ed i diritti degli esseri umani e degli animali e da anni, insieme alla moglie, è ambasciatrice della comunità LGBTQ.

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa di Parole & Dintorni.

Potrebbe interessarti ...