“Una Foto Di Me e Di Te” è il nuovo singolo di Marco Carta

Oggi è uscito il nuovo singolo di Marco Carta, il primo dopo la rottura con la sua vecchia etichetta, la Warner Music Italy, intitolato “Una Foto Di Me e Di Te“, a distanza di quasi un anno da “Finiremo per volerci bene“, ultimo estratto dall’album “Tieniti Forte“.

Il brano, che era stato presentato invano alla scorsa edizione del Festival di Sanremo, è una lettera a cuore aperto al padre, scritta per Marco da Raige e Davide Simonetta, che lo stesso interprete, ospite di Barbara D’Urso, ha raccontato ieri pomeriggio a Domenica Live.

Il cantante sardo, vincitore dell’ottava edizione di Amici di Maria De Filippi e del Festival di Sanremo 2009, è arrivato in studio insieme alla zia che l’ha cresciuto, la donna che ha ringraziato più e più volte per avergli fatto da madre, dopo la prematura scomparsa dei suoi genitori.

Marco era molto legato alla madre, mentre il padre non l’ha praticamente mai conosciuto (se n’era andato di casa qualche anno prima di morire), e questo suo nuovo singolo si presenta come una dedica a lui, oltre che un inno all’amore ed alla libertà di amare.

Nel salotto televisivo, infatti, Marco ha rivelato apertamente la sua omosessualità, spiegando che inizialmente la viveva con timore, con la paura di essere giudicato, mentre ora, a 33 anni, ha trovato la sua serenità.

«Sono gay e innamorato felice. Le cose belle spesso spaventano. – ha raccontato il cantante – Domani uscirà il mio nuovo singolo che parla di due appuntamenti. Uno, mancato, con papà Walter, e quello con il mio primo bacio senza respiro che ho dato a un ragazzo. Mi ha fatto soffrire non poter camminare per strada con la persona che ho amato, andare al cinema con lui e prendergli la mano. Io a 33 anni queste cose ancora non le ho fatte. Per me questa è una scelta di libertà.»

Ed ha aggiunto:

«Sono stato molto fortunato, la mia famiglia lo sapeva, non mi hanno fatto nessuna domanda. Ho portato delle persone a casa sapendo che erano i miei fidanzati. Non ho mai avuto la paura di potermi sentire non a mio agio a casa mia, ho sempre vissuto in maniera naturale, senza maschere. Mi spaventava l’uscire da qua, la reazione sui social, in generale. Al mio fianco in questo momento c’è una persona, il mio compagno, e sono felice, e spero che il mondo fuori mi accolga con tanta tranquillità.»

«Per me è una scelta di libertà: voglio liberare la mia anima, il mio corpo, ma anche il mio pugno, la mia scrittura, la mia musica. Io avevo paura un po’ di questa giornata, della chiave: è facile cadere nella banalità, la gente può dire “L’ha fatto dopo 10 anni”. Questo è il mio percorso: ora mi sentivo pronto e sicuro, perché non puoi più tornare indietro e ora non torno più indietro. È la mia vita. Sono davvero molto felice, mi sento 30 chili in meno.»

Un brano molto intenso, disponibile da oggi su tutte le piattaforme digitali.

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi