Pinhdar: il 13 Luglio live al festival “Lake me up!” per presentare il loro nuovo progetto musicale

Dopo il successo del primo concerto al Circolo Ohibò di Milano, i Pinhdar tornano ad esibirsi dal vivo in un contesto magico: il duo milanese composto da Cecilia Miradoli e Max Tarenzi, infatti, farà parte della line up del festival “Lake me up!”, che si terrà il prossimo 13 Luglio in uno scenario incantevole, ovvero una piattaforma sulle acque pulitissime e balneabili del Lago Sirio a Chiaverano (Torino).

Si tratta di un evento speciale, creato dall’associazione A Night Like This (che organizza l’omonimo festival, sempre in collaborazione con il Comune di Chiaverano), che offrirà al pubblico una serie di piccoli live di gruppi selezionati, i quali si alterneranno dalle ore 19.00 alle ore 24.00, seguendo il passaggio naturale dal tramonto al sorgere della luna piena.

Quello dei Pinhdar sarà un breve concerto semi-acustico, senza visual, per entrare nel mood della location ed essere in armonia con la scenografia naturale.

Per Cecilia Miradoli e Max Tarenzi, che sono anche i fondatori di A Night Like This, questa rappresenta un’occasione davvero speciale:

“Dopo aver organizzato per sei edizioni il festival, senza averci mai suonato, ci sembra la cornice perfetta per un piccolo cameo, come ringraziamento al pubblico che ci ha sempre seguito e il Comune di Chiaverano che fin dal
primo anno ci aveva chiesto di esibirci”.

Conosciamo meglio i Pinhdar.
Pindhar è il nuovissimo progetto di Cecilia Miradoli e Max Tarenzi, già fondatori della rock band Nomoredolls e del festival A Night Like This.
È un viaggio musicale articolato e maturo tra art rock, new wave ed elettronica, per raccontarsi e mettersi ancora alla
prova.
Come Nomoredolls, Cecilia e Max iniziano il loro percorso producendo il primo EP in UK, per poi trovare la loro strada negli USA, dove hanno conquistano pubblico attraverso una serie di tour intensivi della East Coast.
Hanno suonato nel tempio del rock di New York, il CBGB’s, ma anche al Knitting Factory, al Piano’s, all’Arlene’s Grocery e, tra New York e Los Angeles, hanno prodotto il loro omonimo album (“Nomoredolls” – EMI), per poi tornare in Europa con concerti in Inghilterra (Astoria di Londra) e Spagna (Joy Eslava di Madrid).
Con “A Night Like This Festival” (www.anightlikethisfestival.com) diventano organizzatori, ideando e producendo un evento che nasce come appuntamento per appassionati di musica indie internazionale ma che, nelle sue 6 edizioni, si è molto evoluto, diventando uno dei festival indipendenti di riferimento ed una delle 10 location più suggestive in Italia dove ascoltare musica (come riportato da Rockit).
Oggi Cecilia e Max celebrano la loro storia di amicizia profonda e amore per la musica con il nuovo progetto Pinhdar, che in breve tempo ha catturato l’attenzione di radio e stampa inglesi (con tanto di recensione entusiasta di Kris Needs sulla celebre rivista inglese “Electronic Sound Magazine”).
Il loro omonimo disco è stato registrato interamente da loro e prodotto da Max nel loro studio di Milano. Le tracce sono poi state affidate per il mix a Chris Brown (fonico di Londra con 20 anni di esperienza presso gli Abbey Road Studios e collaborazioni con centinaia di artisti del calibro di Radiohead e Muse) e per il mastering a Dan Coutant di Sun Room Audio (NY).

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stampa Frigerio Press.

Potrebbe interessarti ...