Ubba Bond: il 24 Aprile esce “Mangiasabbia”, il nuovo album del duo bolognese

Si intitola “Mangiasabbia” il nuovo album del duo bolognese Ubba Bond, composto da Guglielmo Ubaldi (Ubba) ed Andrea Bondi (Bond), in uscita venerdì 24 Aprile.

La band, attiva sin dal 2011, nasce come un duo “modulare” aperto a collaborazioni con altri artisti: il nucleo di una serie di collettivi che si formano e si sciolgono all’occasione,d intorno a un disco o ad una canzone.

Il nuovo album rappresenta lo sforzo maggiore del duo, con 12 tracce che sono il punto di arrivo di un viaggio in bilico tra i temi cari ai poeti, il nonsense ed il cabaret futurista: un disco che parla di solitudine, freddo, affetti e perdita in modo spaesante, surreale e chapliniano, giocando molto sui contrasti, sia lirici che sonori.

“Le parole – spiega il duo -, l’ironia, il surreale, la musica a volte potente, altre volte decisamente pop… fanno in modo che tu stia ascoltando un disco profondamente malinconico senza quasi accorgertene”.

 

Di seguito, la tracklist di “Mangiasabbia”:

  1. Solo per matti
  2. Bob
  3. Girasoli olandesi
  4. Sale
  5. Sushi
  6. Le correnti
  7. Filo interrotto
  8. Temporeale
  9. Su milioni di auto
  10. Sake
  11. Aprile
  12. Piove il mondo

 

“Mangiasabbia” Track by Track – L’album raccontato da Ubba e Bond.

1 – Solo Per Matti. Si entra da qui.

2 – Bob. Dici che la paura ha imparato in fretta a consumarmi il cuore, Bob? che la notte è mio padre e ha il cuore malato e picchia e fa male detersivo sui denti schiena d’autunno e mille cicale che gli urlano in testa che dalla guerra non si torna indietro mai.

3 – Girasoli Olandesi. Non ho un cane che mi guidi sulle tracce del tuo profumo blu, nè il profumo blu che porterebbe il tuo cane adesso qui da me.

4 – Sale. E a me che bevo troppo e troppo in fretta e penso sia dolore quando invece è solo il suono leggero del sale nel mare che affonda piano.

5 – Le Correnti. …sono sirene.

6 – Sushi. E ad entrambi in quel momento nello stesso preciso momento venne voglia di sushi.

7 – Filo Interrotto. Un fiume entra in un bar e chiede un caffè…

8 – Temporeale. Stare ogni tanto in orizzontale. Te la porti da casa la porta di casa. Temporale in tempo reale. Te la porti da casa la porta di casa. Most people recognize me by my voice.

9 – Su Milioni Di Auto. La matematica è la risposta definitiva alla vita.

10 – Sake. Doppio riff.

11 – Aprile. Trovarti ancora triste, persa in questa attesa appoggiata su quei gomiti, a fissare venature nel legno, con sulle ginocchia la riva, il confine e la polvere d’Aprile.

12 – Piove Il Mondo. Prestami il tuo Dio per poche ore che mi è venuta voglia di giocare.

 

Si ringrazia come sempre l’Ufficio Stapa di Sfera Cubica.

Potrebbe interessarti ...