Bugo e Morgan squalificati dal Festival di Sanremo 2020

Ieri sera, durante la quarta serata del Festival di Sanremo, intorno all’01.45, viene annunciata l’esibizione di Bugo e Morgan, in gara con il brano “Sincero“.

L’ex Bluvertigo sale immediatamente sul palco, mentre il suo compagno tarda di qualche secondo e lo si nota discutere con qualcuno dietro le quinte.

L’orchestra da inizio all’esibizione e Morgan lascia tutti a bocca aperta: dalla sua tastiera, legge un foglio e canta cambiando completamente il testo del brano, attaccando in mondovisione il collega.

A questo punto, Bugo, si avvicina a Morgan, prende il foglio accanto alla tastiera ed abbandona il palco.

Amadeus e Fiorello provano a cercare Bugo dietro le quinte, ma senza risultato.

L’esibizione, quindi, non essendo avvenuta, non potrà essere votata dalla Sala Stampa, che ieri sera aveva il compito di giudicare le performance degli artisti.

Queste, le parole cantate da Morgan:

“Le brutte intenzioni, la maleducazione. La tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine, la tua arroganza. Fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa, ma tu sai solo coltivare invidia. Ringrazia il cielo sei su questo palco; rispetta chi ti ci ha portato dentro. Ma questo sono io”.

Parole dure, che fanno decidere a Bugo di lasciare il palco dell’Ariston.

A fine serata, Amadues annuncia che, essendosi trattato di un gesto di abbandono del palco, i due artisti sono ufficialmente eliminati dalla competizione.

In Settant’anni di Festival non era mai accaduto che un concorrente abbandonasse il palco e venisse squalificato dalla gara.

Dopo la chiusura della serata, Morgan ha rilasciato un’intervista ai colleghi di Repubblica (qui la versione integrale), nella quale ha dichiarato:

“La partecipazione a Sanremo è nata perché Bugo mi ha chiesto di fare un pezzo con lui per andare a Sanremo. Sarei stato la persona che gli avrebbe permesso di fare il Festival, perché senza di me non lo avrebbe certamente fatto. Io l’apprezzo come cantautore e amico, ed avevo un debito di gratitudine nei suoi confronti perché mi è stato vicino nella storia della casa. Ma non mi sarei mai aspettato che un gesto di bontà da parte mia sarebbe stato ricambiato con una situazione di sciacallaggio. Bugo è caduto vittima di una gestione che lo ha caricato a molla contro di me (…) hanno cominciato a torturarmi e a caricare Bugo contro di me. Io ho provato a chiedergli perché e lui a un certo punto ha addirittura smesso di parlarmi da solo, è arrivato al punto di voler presente il suo manager a ogni nostro incontro, io ho cercato di appianare la situazione, ho scritto messaggi, tentato in tutti i modi, ma alla fine tutto si è rotto (…). Ho pensato che stasera della canzone ne avrei fatto una versione karaoke, come lui ha rovinato la canzone di Endrigo ieri sera. Ho preparato dei fogli con su scritto il testo del brano e volevo darli in mano alle persone in platea per farlo cantare a tutti, crearne una versione gioviale e collettiva, mettere la canzone in mano alle persone. Ma pochi minuti prima di andare in scena ho pensato che la gente la canzone l’aveva sentita una volta sola, non la sapeva, non avrebbe potuto cantarla e quello che avevo immaginato non sarebbe riuscito. Quindi, poco prima di salire sul palco, ho cambiato il testo, l’ho finito sulle scale dietro al palco. Il testo è mio, l’ho scritto io e io lo cambio come voglio… (…) Ho preso il testo originale e ne ho invertito il senso, ho semplicemente messo un sensore negativo e gliel’ho cantato. Lui si è spaventato ed è andato via. Ma poteva coglierne l’ironia. Diciamo che lui voleva liberarsi di me e io invece mi sono liberato di lui e l’ho fatto con le parole”.

In nottata, si è espresso anche il management di Bugo, chiaramente deluso per la squalifica del cantante dalla gara canora. Questo, quanto rilasciato da Manuela Longhi, portavoce dell’etichetta discografica di Bugo, la Mescal:

“Si era impegnato a non offendere, ha cambiato il testo.
Morgan è stato invitato per un featuring, era lo ‘special guest’, in un brano di Bugo, che è contenuto in un album di Bugo. E Morgan aveva firmato la liberatoria che lo impegnava a non offendere la Rai e tutti. Quello che non capiamo è perché si sia stato squalificato anche Bugo, che non sapeva che Morgan avrebbe cambiato il testo.”

E prosegue, riferendosi ai giornalisti:

“Puntualizziamo una cosa sul discoro ‘Voi lo seguite’. Noi seguiamo Bugo e Morgan è lo special guest, è il featuring perciò noi non seguiamo Morgan. Morgan ha un suo staff che lo ha portato qui a Sanremo perché noi lo abbiamo invitato a cantare nella canzone di Bugo…“

Questo, il video della “non esibizione” di ieri sera:

 

Potrebbe interessarti ...