Dedalo Chronicles

Questa settimana vogliamo parlarvi di una giovanissima promessa della musica italiana, Dedalo Chronicles.

Artista naturalizzato italiano, classe 1999, segue il classico percorso di studi, diplomandosi al liceo linguistico Orazio di Roma, dopo aver rinunciato al sogno di diventare pilota.

Inizia a lavorare come cameriere in un ristorante della zona, finché non ha l’opportunità di co-gestire tre studi di registrazione, due a San Giovanni ed uno a Boccea.

La sua passione per la musica nasce in quel momento, relativamente tardi rispetto ad altri, quando rimane letteralmente rapito dalle sonorità dei PNL, degli AM Lascampia, de ElGrande Toto e di altri noti esponenti del panorama cloud rap e rap Francese e Nord-Africano.

Queste influenze musicali, sono riconoscibili all’interno dei suoi brani, sia per quanto riguarda il sound, sia nella parte autorale.

Dopo svariate esibizioni in club, pub e centri sociali, pubblica il suo primo album, “Sauvage“, con il quale mira, elaborando accuratamente ogni traccia, a rendere la sua musica unica, dissimile a tutto il resto.

L’obbiettivo viene presto raggiunto, tanto che il singolo “Winston Blue“, conquista 45mila streams su Spotify nel giro di pochi mesi.

Ma anche gli altri brani non sono da meno: per citarne uno, “Olè Olè” (singolo non contenuto nell’album) supera la soglia dei 15mila stream in pochissime settimane.

La sottigliezza e l’acuità artistica di questo ragazzo, stanno nel miscelare in maniera perfetta incisi classificabili nel genere “trap”, su sound e strumentali raggaeton e afrotrap ed il risultato di questo connubio è un coktail accattivante, armonioso; un’interessantissima novità nel e del panorama musicale nostrano che noi di MIC abbiamo il piacere di presentarvi.

Segui Dedalo Chronicles su Instagram (clicca qui)

Pagina Artista Spotify:

Video Ufficiale di Winston Blue:

Potrebbe interessarti ...

0

Rispondi